Alla scoperta di Cleopatra e Marco Antonio

L’archeologia che svela il mito. Gli indizi raccolti portano tutti ad un determinato luogo, Taposiris Magna, un sito funerario a quasi trenta chilometri da Alessandria d’Egitto.

Hawass, considerato il massimo egittologo al mondo, dichiara di aver individuato la Tomba di Cleopatra, l’ultima regina d’Egitto vissuta dal 69 al 30 a.C. e, con lei, anche le antiche spoglie del suo ultimo amore: Marco Antonio.

La conferma di essere sulle orme giuste l’ha annunciata pochi giorni fa in un’aula dell’Università di Palermo nel corso di una conferenza organizzata per iniziativa di BcSicilia.

Il luogo individuato ha reso molti elementi riconducibili alla figura storica di Cleopatra. Per questo, adesso si sa dove andare esattamente a scavare.

L’operazione non è semplicissima, gli ambienti sono stati allagati dalle acque del lago e per questo diventati inaccessibili. La prima cosa che bisogna fare adesso è liberarle dall’acqua, ma l’obiettivo è di affrontare al più presto questa fase e proseguire con l’indagine e lo scavo. Un passaggio chiave, legato anche ai finanziamenti, infatti una scoperta del genere passa anche per la sensibilità politica.

Le indagini sono aumentate nel corso del 2018: Taposiris Magna ha catturato l’attenzione degli studiosi di tutto il mondo proprio per i passi da gigante condotti da Hawass con la sua équipe internazionale. A Taposiris Magna si lavora con le tecnologie più avanzate per svelare i misteri ancora irrisolti che ruotano intorno all’aura della tomba di Cleopatra, che sarebbe sepolta insieme con Marco Antonio, l’uomo con cui condivise il declino del regno tolemaico e il passaggio dell’Egitto sotto la Roma imperiale di Ottaviano.

È qui che Hawass è sicuro di trovare la memoria di Cleopatra, dalla personalità raffinata, temperamento risoluto, intelletto brillante. Il sogno per Zahi Hawass è trovare la tomba di Cleopatra, insieme a quella di Alessandro Magno che sta cercando da anni ad Alessandria d’Egitto, ma per Alessandro gli indizi non sono ancora così chiari e importanti come per Cleopatra.

Hawass in Italia ha anche annunciato che nel 2020 inaugurerà il nuovo grande Museo Egizio vicino le piramidi di Giza, dove saranno trasferiti tutti i reperti dai depositi dell’attuale Museo del Cairo e tutta la collezione di Tutankhamon.

Marica Genovese 3C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.