LA SCRITTRICE NADIA TERRANOVA INCONTRA GLI ALUNNI DEL TERZO COMPRENSIVO

Lo scorso 4 giugno, in diretta sulla pagina Facebook del Terzo Comprensivo, i bambini delle classi quinte dei plessi Carrubaro, Santa Marina e Baronello e gli alunni delle prime della secondaria Zirilli hanno avuto il piacere d’incontrare la scrittrice di origine messinese Nadia Terranova, autrice del libro “Omero è stato qui”, a conclusione di un segmento dell’articolato Progetto Lettura che rappresenta uno degli aspetti più caratterizzanti dell’offerta formativa dell’Istituto.

Leggere una storia, tante storie, è un’esperienza  che non si esaurisce nella conoscenza di una trama, è importante “entrare dentro” la narrazione, riviverla, animarla, rielaborarla. La lettura diventa così un momento unico e prezioso, ricco di emozioni e ancor più di senso se, specialmente i bambini, hanno la possibilità di ascoltare, porre domande, condividere, dare un volto ad un nome scritto sulla copertina. Ad aprire l’incontro e porgere il saluto della comunità scolastica è stato il Dirigente prof. Alessandro Greco, è intervenuto anche Teodoro Cafarelli, appassionato e dinamico divulgatore del piacere di leggere.

Subito dopo il timone della conduzione è passato alla referente d’Istituto, la prof.ssa Maria Teresa Maio. Secondo un’agile scaletta, sono stati  presentati video e contributi che hanno documentato piacevolmente la rielaborazione creativa dei giovanissimi lettori e sono stati accolti  dal sorriso e dal vivo compiacimento dell’autrice. Con grande disponibilità, garbo e simpatia  Nadia Terranova ha risposto alle numerose domande e curiosità dei bambini, collegati in sincrono su un’affollatissima piattaforma Meet insieme ai loro insegnanti, regalando a tutti l’emozione di una giornata importante, al termine di un anno scolastico che Covid -19  ha reso memorabile, inaspettato e sorprendente.

Mariella Meo

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.