Chiara Rizzo, una voce che incanta: un vero prodigio musicale

Chiara Rizzo, una voce che incanta: un vero prodigio musicale
CHIARA RIZZO

Chiara Rizzo, giovanissima allieva della 1CCH, durante la mattinata al teatro Trifiletti per la rassegna teatrale Milazzo classica cui hanno aderito alcune classi dell’Istituto Tecnico Tecnologico Ettore Majorana di Milazzo, inaspettatamente si rivela un’artista dalla voce che incanta, un vero prodigio musicale, la soave voce di Chiara Rizzo offre alla platea momenti emozionanti e vibranti.

Chiara Rizzo, una voce che incanta: un vero prodigio musicale

Abbiamo voluto pertanto incontrarla per farci raccontare come vive questa sua passione.

Come ti sei sentita quando ti hanno chiamata a cantare?

Già nella mattinata a scuola la mia professoressa di diritto mi aveva chiesto se volessi esibirmi essendo a conoscenza della mia passione per il canto. E così io ho accettato ben volentieri anche se con una certa trepidazione! Quando ho finito di cantare, la professoressa Foti, colei che ha ideato “Milazzo Classica”, mi ha chiesto se fossi interessata ad aprire un concerto serale e io ho subito detto di sì, vivendo in quell’occasione una bella emozione.

Hai pensato subito a quale brano potevi interpretare?

No, ho chiesto prima consiglio alla professoressa Foti e da lì ho capito il brano che avrei potuto interpretare.

Come è nata questa tua passione?

Ero molto piccola, studio musica infatti da quando avevo 5 anni. Mio padre in macchina ascoltava sempre musica con dei CD e io, con questa base, cantavo così, mio padre che aveva capito che possedevo questo “dono” speciale, ha pensato di farmi studiare canto in una scuola.

Hai fatto degli studi per la tecnica?

Sì studio da 3 anni e mezzo con l’insegnante Rosaria Conte di Milazzo

Qual è stata l’esibizione che ti ha più emozionata come luogo e come brano?

L’anno scorso a marzo sono andata a Milano Marittima per partecipare ad una gara e mi ha emozionata particolarmente in quanto in finale eravamo rimasti in 4 e in giuria c’era Mara Maionchi! Mi sono classificata seconda su un totale di 60 ragazzi ed è stata un’emozione bellissima.

Hai mai fatto parte di una band?

No.

Ti piacerebbe?

Sì, molto.

Quali artisti ti piacciono e a quali ti ispiri?

Il mio genere preferito è il blues e la mia cantante preferita è Noemi. Per me oltre lei sono fonte di ispirazione tutte le cantanti che hanno particolarizzato questo genere come Aretha Franklin, Whitney Houston ed Etta James.

Debora Della Candelora, Mariapia Trifirò 4°CBS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.