Il nostro mercatino di Natale

Il Natale sta arrivando ed anche a scuola c’è aria di festa. La scuola secondaria “Foscolo” di Barcellona Pozzo di Gotto, ad esempio, tra le tante attività ha pensato al mercatino di Natale. E’ stata un’idea fantastica! Io, da parte mia, ho deciso di partecipare ad alcuni progetti come il coro, il presepe vivente e lo stand degli oggetti di Natale che, insieme alla mia classe, stiamo organizzando lavorando con impegno. A me piace molto cantare e per questo motivo mi sono iscritta al coro. Lì ho conosciuto tante mie coetanee con le quali provo ogni giorno i classici motivi che ricordano la festività natalizia. Devo per questo ringraziare la mia professoressa di musica, Salvina Scolaro, che con tanta pazienza e professionalità ha unito le nostre voci per creare un gruppo vocale ben omogeneo. Il presepe vivente, invece, lo ha organizzato la professoressa di religione Maria Giovanna Recupero, e in esso io ho la parte di una ragazza che fa la pastaia. Sia per me che per i miei compagni credo che sia molto motivante l’organizzazione del Natale poiché, oltre a far vedere ai nostri genitori quanto ci siamo impegnati, condividiamo questo momento di grande gioia con le nostre famiglie. Chiaramente non ho tralasciato neanche il nostro stand “Riciclare per decorare“ componendo una pallina di Natale con paillettes rosse e dorate, spilli e tanto amore, volontà ed impegno, ingredienti molto importanti se si vuole ottenere un risultato. L’ho finita, sono contenta perché è venuta bellissima, e ora spero che qualcuno la compri! Ma non solo… ho realizzato anche un lavoretto chiesto dal professore Sciotto: i pyssla! I pyssla sono delle perline cilindriche tutte colorate con le quali si possono creare, utilizzando il calore di un ferro da stiro, disegni in 2D come addobbi per il Natale, decorazioni, oggetti in 3D, insomma tanti manufatti di diverse dimensioni. Con la mia migliore amica Noemi ci siamo sbizzarrite, costruendo delle palline di vari colori, una slitta di Babbo Natale e altro, divertendoci molto, e anche se inizialmente abbiamo avuto delle difficoltà alla fine  ne è valsa la pena. Dopo averli impacchettati, facendo una piccola confezione regalo, il giorno dopo li abbiamo portati al professore, che ci ha fatto i complimenti  per la quantità industriale degli oggettini preparati. Adesso non ci rimane proprio che aspettare la mattina del 15 dicembre sperando che tutto vada per il meglio! Io comunque sono positiva e sono convinta che faremo tutti un bel figurone!

Samanta De Gaetano

Classe I, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.