La “Bibliotec@arcobaleno” della “Foscolo”

Nell’anno scolastico 2017/2018 la “Bibliotec@Arcobaleno” dell’Istituto Comprensivo “Foscolo” ha messo in atto una serie di iniziative coinvolgenti diventando luogo di irradiazione culturale e di incontri con autori importanti. Tutto questo per farci toccare con mano la bellezza della lettura e della scrittura che oggi sono da noi giovani accantonate.

Tra gli scrittori che hanno animato la nostra biblioteca ricordiamo in particolare Federico Baccomo per le scuole secondarie e Matteo Abbate per le scuole primarie, entrambi molto apprezzati dagli alunni. Da studentessa della classe terza sez. E io stessa ho avuto la possibilità di leggere il romanzo “Woody” di Baccomo ed esso si è rivelato una lettura piacevole grazie alla sua particolare struttura sintattica e lessicale, ma allo stesso tempo molto significativo per gli argomenti affrontati. In occasione dell’8 marzo, invece, la Bibliotec@arcobaleno si è trasformata in uno spazio espositivo straordinariamente con la mostra dal titolo “Segni paralleli: figure femminili dalla Palliata ai giorni nostri tra simboli e parole”. La rassegna, con ammirevole creatività, ha non solo messo in evidenza i molteplici libri scritti da donne ma anche creato con essi vere e proprie sculture librarie colorate e leggere come le mongolfiere di cartapesta che abbelliscono gli ambienti del Museo Didattico. Tutti gli alunni, inoltre, hanno dato vita a varie performance, dalla danza al teatro delle marionette, da videoracconti a presentazioni multimediali o lapbook, tutte incentrate sulla donna e il suo ruolo nella società, toccando tematiche come la violenza e il femminicidio, oppure ricordando le tante donne che hanno fatto la storia o si sono distinte per le loro capacità. Naturalmente questi solo i momenti più significativi dell’attività di lettura e approfondimento che si è svolta nei locali della biblioteca, luogo anche di seminari di vario argomento per gli alunni sia di scuola primaria che secondaria . Questo perchè essa non vuole essere solo un luogo dove vengono custoditi i libri, ma un punto di interazione e comunicazione tra la scuola e il territorio. A tal proposito è ormai sul punto di concludersi il progetto di inventariazione e pertanto da settembre la “Bibliotec@ Arcobaleno” sarà definitivamente aperta al pubblico, aggiungendo così un importante tassello alla crescita culturale della nostra città.

 

Chantal Coppolino

Classe III, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.