Il mio primo giorno di scuola

Il 5 Settembre 2016 è stato il mio primo giorno di scuola superiore. Ero molto tesa, pensavo a un trilione di cose diverse ma credo sia normale per tutti. Della mia nuova classe conoscevo solo mia sorella e già nei giorni precedenti all’inizio delle lezioni parlavamo delle nostre aspettative. Siamo sempre state molto sicure riguardo alla nostra scelta di Istituto superiore. Io l’ho fatta perché da tre anni ho un sogno nel cassetto e so che dovrò studiare molto per raggiungere il mio obiettivo, la frequentazione del corso sanitario mi aiuterà.

Mi preoccupavo molto dei miei nuovi compagni, speravo fossero molto studiosi così avrei avuto un confronto diverso con mia sorella. Fino ad oggi sono felice di aver trovato delle persone come loro, sono molto simpatici! Mi sentivo emozionata anche per l’incontro con i nuovi Insegnanti ma, per fortuna, è andato molto bene. Sono tutti molto disponibili e se non capiamo qualche argomento ce lo rispiegano subito, senza farci pesare il fatto di dover dire “non ho capito”. Spesso per noi alunni è un po’ difficile ammettere di non aver compreso qualcosa, grazie a loro questo ostacolo lo abbiamo superato facilmente.

Un’altra novità del primo giorno di scuola è stato il cartellino personale che serve per identificarci. Pur avendo colori diversi per specializzazione, ci sembra di appartenere tutti a una grande famiglia. La consegna del cartellino mi ha colpita particolarmente perché spiega in modo chiaro, a chi non la conoscesse, l’ottima organizzazione. Durante il corso della prima giornata è venuto a trovarci in classe il Preside. Nessuno di noi alunni si aspettava di vederlo, ha detto che ci teneva molto ad augurarci un buon inizio di anno scolastico. Mi ha fatto piacere vederlo perché è venuto di sua spontanea volontà, solo per salutarci, questo vuol dire che ci tiene a noi studenti.

Dopo questo saluto, gli Insegnanti ci hanno fatto visitare i laboratori nei quali opereremo già dal primo anno. Sinceramente, durante l’orientamento, sono stati a questi a convincermi sulla scelta della scuola. E’ bello sapere che tutto ciò che studiamo possiamo metterlo in pratica facendo tanti tipi di esperienze. Il Professore di Fisica ha anche letto il regolamento di Istituto che ci servirà a rispettare le regole per una buona convivenza a scuola. Così si è concluso il mio primo giorno e sinceramente sono molto soddisfatta. I Professori si sono mostrati molto aperti a parlare con noi ragazzi di qualsiasi problema e i miei compagni sono risultati divertenti e studiosi……non mi poteva andare meglio.

Claudia Previti 1C CH

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.