Lettera di una maturanda del Majorana a tutti i compagni di scuola!

L’augurio per me e per tutti i maturandi di quest’anno è quello di affrontare questa maturità con la stessa voglia, paura, ansia che avremmo avuto in tempi migliori e diversi da questi.

Perchè questo è il nostro anno, indipendentemente da tutto quello che sta succedendo, è il nostro anno anche se non sarà come avremmo voluto. Siamo stati e passeremo alla storia come quelli che gli ultimi mesi di lezione li hanno passati a casa, a studiare con le lezioni online quando la connessione andava e veniva senza capire bene cosa dicesse la prof. e quindi cercando di imparare ancora di più a volte da soli. E questo ci ha fatto crescere molto, perchè ci siamo tutti rimboccati le maniche e abbiamo cominciato a lavorare forse ancora più seriamente di quando eravamo a scuola. I professori sono stati veramente straordinari anche se noi durante l’anno ce la siamo presi più e più volte con loro.

A me e a tutti i maturandi mancherà il countdown per i giorni all’esame, mancherà l’ansia per la lettera estratta da cui far cominciare l’orale, mancheranno le corse per prendersi i posti migliori per la prima e per la seconda prova. Ci mancheranno i bigliettini, tutti i modi possibili per aiutarci a copiare. Ci mancherà andare a sederci per l’ultima volta in una sedia di fronte ai professori che ci hanno accompagnato in tutti questi anni e di fronte anche a quelli esterni, non potendo dimostrare l’impegno che abbiamo messo in tutto questo lunghissimo e bellissimo tempo trascorso a scuola. Ci mancherà la crociera, il nostro ultimo svago per poi una volta tornati tornare a studiare ancora di più prima del nostro esame.

Ci mancherà guardare insieme ad amiche e compagni il film “notte prima degli esami”, ormai un classico per noi maturandi. Ci mancherà fare la mangiata di fine anno, compagni e professori. Non abbiamo potuto salutare i nostri professori, i nostri compagni di classe, i bidelli che ormai dopo cinque anni sono diventati amici per noi.

E allora, cari amici di quarta, e tutti quelli che prima o poi passeranno questo periodo della loro vita, sappiate che siete fortunati. Io spero che voi sappiate capire veramente l’importanza di quello che la scuola è, non vi annoiate la mattina ad andare a scuola, godetevi tutto e tutti, compagni compresi. Siate riconoscenti della fortuna che avete nell’affrontare il vostro ultimo anno con una serenità che noi non abbiamo avuto, godetevi i meno cento giorni all’esame, la simulazione delle prove scritte, la crociera, il prom, le mangiate insieme, le corse per i corridoi, insomma tutto quello che noi non abbiamo potuto. Sono cose belle e che non torneranno più per noi,e ne abbiamo capito la vera importanza adesso. Alla fine saremo quelli che faranno la differenza, quelli del “abbiamo provato a prendere il diploma con una pandemia globale fuori e ci siamo riusciti alla grande”. 

Perchè niente è mai stato impossibile e noi siamo e saremo la dimostrazione di ciò.

Francesca Bandi V B BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.