La terza rivoluzione: le relazioni tecno-umane del XXI secolo

Rivoluzione web: Il terzo decennio del ventunesimo secolo annuncia un web nel quale saremo connessi con tutte le nostre facoltà fisiche: la prossima rivoluzione.

Ne sono convinti i cittadini di tutto il mondo ascoltati da un colosso delle telecomunicazioni, lo promettono i centri di ricerca, lo permetterà il progresso della tecnologia.

La terza rivoluzione: le relazioni tecno-umane del XXI secolo

Entro il 2030 il nostro cervello interagirà direttamente con apparecchi e applicazioni elettronici. Basterà pensare una destinazione e il visore di realtà virtuale ci mostrerà il percorso, con l’indicatore dell’auto che si imposterà automaticamente. Tutto sarà convertibile in forme digitali, anche gli odori. Su computer e smartphone sentiremo i profumi di luoghi e prodotti e persino il tatto sarà coinvolto, potremo infatti toccare gli oggetti a distanza virtualmente sfruttando appositi accessori.

Le tecnologie audio promettono sviluppi velocissimi, grazie ai traduttori online parleremo tutte le lingue straniere, riusciremo a imitare qualunque voce in modo perfetto. Nei videogame realtà e mondo reale saranno indistinguibili e per l’alimentazione la ricerca digitale saprà manipolare i sapori così da adattarli al gusto di ognuno.

Con buona pace di tutti, quindi, la nuova realtà fa emergere sempre più la certezza di una società delle menti interconnesse, dove l’elemento umano e quello tecnologico si integrano e si implicano reciprocamente.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.