Il dono

Nell’antichità, in particolare nella società greca, il dono assumeva un significato importante perché rappresentava l’onore e la dignità di un eroe, la giusta ricompensa per il valore dimostrato in battaglia. Privare qualcuno del premio equivaleva a metterne a rischio la reputazione: ed è quanto successo nell’Iliade ad Agamennone che, rapendo la bella Criseide come bottino di guerra, suscitò l’ira del dio Apollo sui Greci, vedendosi costretto a rinunciare al suo dono.

Nella società di oggi invece, il concetto del dono ha in parte mutato il suo significato, divenendo un semplice regalo da fare durante le festività, come qualcosa di dovuto che tendiamo a dare per scontato

Nella società di oggi invece, il concetto del dono ha in parte mutato il suo significato, divenendo un semplice regalo da fare durante le festività, come qualcosa di dovuto che tendiamo a dare per scontato. Eppure, in questo modo, rischia di perdere il suo valore autentico, il suo significato intrinseco: un dono infatti non può essere definito tale se non viene fatto col cuore, perché è qualcosa che va al di là dell’oggetto materiale con cui si indentifica.  Quando riceviamo un regalo dovremmo infatti andare oltre le apparenze per considerare il reale significato di quel gesto, perché ciò che realmente conta e che rende un regalo unico e speciale è l’affetto che vi si cela dietro.

Beatrice Gitto, I A

Liceo scientifico- opzione scienze applicate- “Empedocle” (Me)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.