La Street Art e…Dante

L’arte è parte fondamentale del patrimonio culturale di ogni Paese ed epoca.

Essa riesce a far percepire la sensibilità dell’artista e rispecchia il pensiero del proprio periodo facendo condurre viaggi nel tempo alla scoperta di vecchi pensieri, problemi e criteri di bellezza e di storia stessa.

L’arte, inoltre, è in continua evoluzione, muta nel tempo e nello spazio, velocemente, in modo inaspettato tanto che a volte sembra assurda e altre geniale.

Un esempio di arte moderna è la Street art, termine ormai molto noto che fa parte della nostra quotidianità poiché a strettissimo contatto con i luoghi pubblici, dove spesso nascono talenti che per esprimersi disegnano sui muri dei palazzi, realizzando veri capolavori e continuando a coltivare la grande passione o realizzando spettacoli in mezzo alle grandi piazze o strade. Forma d’arte che attualmente sta prendendo piede, crescendo in ogni Paese -soprattutto nei Paesi occidentali- e creando modi nuovi di fare arte.

Ma cosa succede quando l’arte moderna incontra i classici?

Una fantastica risposta viene data dai “quadri” offerti dal muralista brasiliano Eduardo Kobra.

Eduardo nasce nel 1976, cresciuto nelle periferie di San Paolo, oggi è uno degli artisti più conosciuti in quest’ambito, avendo realizzato oltre 500 opere in giro per le strade del Brasile e di altri 17 Paesi del mondo, tra cui l’Italia. Qui, nel 2016, Kobra realizza un murales di una delle figure italiane più conosciute al mondo: Dante Alighieri.

Anche per il ritratto del somma poeta, l’artista di strada ha utilizzato un contrasto forte di colori incrociando varie forme geometriche che caratterizzano e rendono più nitidi tutti i suoi ritratti. Il luogo scelto per quest’opera non è casuale, il ritratto si trova infatti in un angolo della città di Ravenna, più precisamente in via Giuseppe Pasolini, in cui si può facilmente notare un divieto di sosta a farci quasi intendere che Kobra volesse esortare i passanti a fermarsi e ammirare quell’opera pensata e realizzata per noi e per uno dei personaggi che ha reso grande la nostra lingua, storia e cultura.

L’artista, nel corso degli anni, ha realizzato molte altre opere come la riproduzione della foto del bacio di un infermiera e del suo marinaio pubblicata dalla rivista Line nel dopoguerra, conosciuta anch’essa in tutto il mondo, presso l’High Line di New York oppure il ritratto di Albert Einstein a Los Angeles.

È sicuramente una fusione tra epoche lontane per concezione e ideale ma il ricordo di certe figure e pezzi di storia attrae e incuriosisce e, di sicuro, non lascia indifferenti.

Metodo innovativo per ricordare il passato e al contempo continuare la nuova tradizione artistica della street art.

I lavori di Kobra non tradiscono le aspettative e, nel caso vi troviate nei pressi dei luoghi in cui ha realizzato un murales, fermatevi a contemplare e fatevi avvolgere dall’amore per l’arte stessa che ognuno dei suoi capolavori riesce a trasmettere.

 

Miriam Cambria III C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.