Pensieri a confronto: “Che cos’è la libertà?”

  La scuola, per quanto sembri balzare alla cronaca per eventi sempre più spiacevoli, continua a rimanere il luogo privilegiato di incontro tra le varie generazioni: il docente e il discente. L’uno con la voglia di trasmettere e svegliare le menti degli allievi, l’altro con la reale possibilità di “assorbire” tutti i messaggi di una non asettica trasmissione. Le lezioni diventano la palestra delle giovani menti bisognose di capire i grandi dilemmi che tanto hanno fatto riflettere gli uomini di tutti i tempi. E durante una lezione la parola “Libertà” è stata l’argomento che ha spinto i ragazzi ad una profonda riflessione e a mettere per iscritto i loro pensieri.

La Libertà

    Che cos’è la libertà? I libri ci insegnano che per libertà s’intende la condizione in cui una persona può decidere di pensare ed agire senza vincoli riuscendo ad attuare l’azione voluta tramite una libera scelta degli strumenti che ritiene opportuni. Ma in realtà questa è una semplificazione del termine, perché un individuo, al fine di attuare la propria libertà, potrebbe limitarla o recare danni ad altri. Proprio per questo, penso, la libertà non è altro che una condizione irraggiungibile. Chiunque, fin da piccolo, ha sentito parlare di questo fantastico termine ovunque, nei libri, nei film o al telegiornale e tutti puntiamo a raggiungerla prima o poi, ma ragionandoci un po’ su sono arrivato alla conclusione che tutto questo non avverrà mai, semplicemente perché l’uomo non è mai stato libero e mai, soprattutto ora che ci troviamo nell’era della tecnologia, lo sarà. Il motivo per cui la libertà resterà sempre un sogno per l’uomo è quello che lui, per natura umana, sarà sempre assoggettato a qualcos’altro o a qualcun altro e, del resto, senza questo “difetto” la vita dell’uomo non sarebbe la stessa, sia nel bene che nel male.

Antonino Biancuzzo 4ATL

 

CHE COS’ È LA LIBERTÀ?

 

Libertà, una parola così semplice eppur così difficile da spiegare. Cos’è la libertà? Cosa ci fa capire di essere liberi? E soprattutto: da cosa siamo liberi? Forse libertà significa vestirsi come si vuole, ascoltare la musica che ci piace, essere liberi di scegliere il nostro futuro… ma, è veramente questa la libertà? Quando qualcuno pronuncia la parola libertà a cosa pensiamo? Agli uccelli liberi di volare e andare ovunque? In ogni caso non è possibile capire il concetto di libertà se non conosciamo il concetto di prigionia; è proprio il contrasto fra queste due realtà che ci permette di capire se siamo liberi o meno. Se pensiamo ai prigionieri costretti a lavorare ininterrottamente nelle miniere o nei campi, da cosa sono liberi? Da nulla dato che possono solo lavorare per un tempo indeterminato e magari non possono nemmeno vedere la propria famiglia. Ma questo non vale solo per i prigionieri, vale anche per tutti noi…

Siamo veramente liberi di fare tutto ciò che vogliamo? Ipotizziamo di voler derubare una banca, siamo liberi di farlo ma poi vi sarebbero delle conseguenze poiché infrangeremmo una legge.  Allora non siamo liberi se dobbiamo rispettare la legge. Quindi, è la legge che limita la nostra libertà? Se non ci fosse la legge come sarebbe il mondo? Ognuno potrebbe fare ciò che vuole senza pensare alle conseguenze, ma vi sarebbe una lotta continua tra uomo e uomo nella quale vincerebbe il più forte. Perciò se le leggi esistono per mantenere una società rispettosa dove nessuno può trasgredire, a questo punto sorge spontanea la domanda: La libertà esiste veramente?

 

Emanuele Forestieri 4ATL

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.