Pray for Humanity

Nella santa messa del mattino papa Francesco ha ricordato il senso della Giornata mondiale di preghiera, digiuno e misericordia del 14 maggio promossa dall’Alto Comitato della Fratellanza umana e nata sulla scia del Documento di Abu Dhabi.

Pray for Humanity

Numerose le confessioni che hanno aderito con convinzione all’appello del papa, unite dal desiderio di salvare, attraverso la preghiera comune, il mondo intero dalle ripercussioni sanitarie, economiche e umane della grave pandemia del Covid-19.

Forse ci sarà qualcuno che dirà che si tratta di relativismo religioso, dice papa Francesco. La relazione intima creata col Creatore è sacra, non un atto di sincretismo religioso –  ha aggiunto il Patriarca di Costantinopoli. Ma oggi è un giorno di fratellanza, guardando all’unico Padre è il credo che li accomuna.

Con convinzione, gioia e responsabilità i credenti di diverse religioni hanno in tutto il mondo, in modo diverso, in lingue diverse, in forme diverse rivolto preghiere verso Dio, verso quella sorgente di luce, di pace, di gioia e di amore che può risollevare i cuori facendoci sentire uniti come famiglia umana di fronte al dolore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.