FESTA SAN VALENTINO: PERCHE’ IL 14 FEBBRAIO?

San Valentino, su questa ricorrenza qualche giorno fa, la nostra insegnante di Italiano, ci ha proposto di scrivere un articolo per Noi Magazine, la festa più dolce di tutto l’anno ed anche una delle più diffuse nel mondo. Dall’America all’Inghilterra, dal Brasile al Giappone, dalla Cina alla Thailandia, tutti gli innamorati quel giorno pronunciano o sussurrano all’amato o all’amato “I love you”. Ma com’è nata e perché ricorre il 14 febbraio?

FESTA SAN VALENTINO: PERCHE' IL 14 FEBBRAIO?

Ci siamo documentati ed abbiamo scoperto che la festa degli innamorati ha origini lontanissime, visto che si fa risalire al 496 d.C., quando l’allora papa Gelasio I, dopo aver posto fine ai Lupercali, antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità, istituì la festa dell’amore spostandola dal 15 al 14 gennaio giorno dedicato appunto a San Valentino.

Nonostante esistano molti santi con questo nome, il più noto è un santo, e martire cristiano, nato a Terni nel 176. Varie sono le leggende che si riferiscono alla sua vita. Una delle più significative narra la celebrazione di un matrimonio tra, Serapia, una giovane donna cristiana e Sabino, un legionario romano pagano. Si racconta inoltre che un giorno intervenne in un litigio tra due giovani fidanzati offrendo loro, come segno di riconciliazione, una rosa rossa.

FESTA SAN VALENTINO: PERCHE' IL 14 FEBBRAIO?

Da questo episodio pare, infatti, sia nata la tradizione di regalare una rosa rossa alla persona di cui si è innamorati. La festa di San Valentino oggi deve la sua popolarità soprattutto ai tanti soldi che si spendono: pare che solo in Italia è stato calcolato che tra cene, cioccolatini, fiori, sms, e regali, si spendono quasi mille milioni di euro l’anno per un “Ti amo”. In Inghilterra, in Germania, nei paesi nordici la particolarità della festa è lo scambio di biglietti di auguri, le cosiddette “Valentine”, a forma di cuore, di colombe o di Cupido con tanto di arco e frecce. Forse non ci crederete, ma ogni anno, in tutto il mondo vengono spediti circa un miliardo di biglietti d’auguri, numero che pone questa ricorrenza al secondo posto dopo quella del Santo Natale.

I.C. Mazzini Classe 1C

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.