Poesie dalla scuola media Garibaldi (parte seconda)

Il mio cuore in tempesta

Heart Of Snow- Sunrise Allevi

Non siamo soli nel grande globo.

Oh, Natura              

Madre di tante specie e non solo della nostra

come molti pensano.  (da 0.00 a 0.16)

Non siamo soli. Dobbiamo Imparare a convivere

con gli altri figli della Terra che non sono uomini, bensì animali.

Animali che muoiono ogni giorno e che soffrono a causa nostra .  (da 0.16 a 0.32)

Rabbia! Dolore!

Morte ingiusta di coloro che non hanno colpe!

Il nulla intorno a noi…

Il loro risveglio è tanto letale  quanto lo sarà quello nostro

a causa del male perpetrato.  (da 0.32 a 1.02)

Anime ormai ondeggiano leggere

come un velo trasportato dal vento.

Il loro messaggio il loro grido d’aiuto risuona nel mio cuore

lasciando angoscia e terrore.   (da 1.02 a 1.31)

“pausa che spinge il lettore ad una profonda riflessione, all’inizio di rabbia…. poi si calma diventando speranzosa per una rinascita”  (da 1.31 a 3.10)

Ricomincia la vita quella di un animale

pura esente da ogni colpa

felice di vivere tra le braccia della Terra.

Ma l’umano agisce distruggendo ogni felicità e impedisce

la bellezza della vita di esseri viventi simili a noi

con gli stessi pensieri e con le stesse emozioni.

Così la felicità si trasforma in tristezza.

La presenza si fa invisibilità intenso ricordo.

Ora giace tra le nuvole dove la sua anima è libera

dai soprusi dell’umana creatura (da 3.10 a 4.11)

Adesso è contento fiero del suo lavoro

e con la coscienza pulita ritorna pimpante nella sua dimora.

Ma la Terra giovane e saggia

è soffocata da brutti pensierie non può altro far che piangere.

L’ intensa e avvolgente mancanza di un figlio

che guarderà volare in un mondo dove la pace regna:

il Paradiso. Arrabbiata scatenerà la sua potenza

contro l’umano annientandolo

e solo allora la Pace ritornerà.          (da 4.11 a 6.50)

Furie e tempeste lacrime

di una madre che perde i propri figli.

Tutto si scatena su di lui sul superbo essere umano

che lotta e non molla ma allo stesso tempo

continua ad usare la sua forza per impedire la limpidezza dell’universo

nonchè perfezione e meccanismo perfetto.

Saette e catastrofi vengono scagliate sulla Terra

da Madre Natura stessa e discendono su di essa

frustandole il corpo.

Si, ne vale la pena. Ne vale la pena di soffrire

per far capire un messaggio importante.

Codesto mio pensiero

fermerà l’umano o forse no…          (da 6.50 a 8.38)

Ma lui

il crudele umano

non si fermerà mai

il suo scettro è diventato troppo potente ormai!

Non c’è modo di fermarlo.

Tutti adesso ricordano

i momenti in cui

c’era ancora tempo per agire.

Ma ormai è troppo tardi.

La Terra morirà

Insieme ai suoi figli.

Con il cuore

riempito di odio e rabbia

ma anche di amore eterno per i suoi figli

queste emozioni

fanno di me

una persona pensierosa.

E nonostante il tempo

sia finito

io lotterò

anche se so

che forse morirò

in un mondo anche peggiore

di quello che adesso

oscura il mio cuore.   (da 8.38 a 9.51)

Poesia scritta sul treno, ascoltando Heart Of Snow- Sunrise di Allevi, durante il viaggio di ritorno dal viaggio d’istruzione.

VIVERE DI EMOZIONI

La cosa più bella è sentirsi puri

sentirsi freschi dentro

e con il cuore in mano

lasciarsi vivere

lasciarsi dondolare

nella culla della vita.

Vivere nel grigio, mai…

Nonostante il buio

nonostante Chronos

 il forte e morto tempo che tutto oblia…

LA VITA

sboccerà in un fiore

nell’angolo più escluso

e recondito della Terra.

La cosa più bella è distendersi

su un verde prato, in un bosco

e sentirsi scorrere dentro

quel sentimento che ti fa viaggiare

 in infiniti mondi e silenti spazi.

Sentirsi irrorati dal verde

dalle emozioni

dal vento…

Sentirsi  sospesi

nel cielo

e sognare…

sognare…

Sognare un mondo più bello

con sentimenti sinceri

di profondo rispetto

verso Madre Natura.

Sognare…

Prendi la tua vita in mano

stringila forte e parti

verso una destinazione

indeterminata e infinita

ove la Natura regna incontrastata.

Fatti portare via

fatti scaldare dal Sole

e illumina il  tuo mondo

di gioia ed emozioni.

Vivere

è essere felici

è  sognare

è essere se stessi.

Solo in quel momento

gocce di vento

ti bagneranno

lievemente

di esistenza

di vita.

Angelo Impalà

Classe 3^A

IC Primo Milazzo (ME)

Scuola Secondaria di primo grado “G. Garibaldi”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.