Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

La mafia è una storia che non ha ancora un lieto fine per noi che la combattiamo!


IC Primo Milazzo – Commemorazione vittime della mafia

La mafia è molto più di una semplice parolina composta da appena cinque lettere. Dietro questo termine si cela un’organizzazione di uomini e donne che entrano in un circolo vizioso e non riescono più ad uscirne: trafficano droga, svolgono attività illegali e senza scrupoli tolgono la vita a persone innocenti.

Tutti siamo contro la mafia, ma solo pochi hanno espresso il loro pensiero e hanno avuto il coraggio di combattere apertamente.

Come sappiamo i malviventi non hanno lasciato scampo ai grandi protagonisti che hanno lottato contro “Cosa Nostra” e, dopo aver curato tutto nei minimi dettagli, li hanno uccisi in pochi minuti senza nessuna pietà.

Falcone e Borsellino

Ricordiamo i magistrati Paolo Borsellino, Giovanni Falcone, Rosario Livatino e poi Don Pino Puglisi, Peppino Impastato, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Francesca Morvillo, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, Emanuela Setti Carraro, Giuseppe di Matteo e tanti altri ancora… Il 21 marzo di ogni anno si ricordano le vittime innocenti delle mafie, che sono davvero tante.

“Ricordiamoli tutti per farli vivere ancora,
per non farli morire mai”.

E’ stata questa la frase che ha contraddistinto le iniziative di giovedì 21 marzo svolte presso la Scuola Secondaria di Primo grado

“G. Garibaldi”.

La scuola e la cultura hanno il compito di impegnarsi nel contrasto alla criminalità organizzata, prima di tutto combattendo la paura e il silenzio, lavorando per una buona educazione, insegnando il rispetto delle regole e delle leggi. E deve essere di stimolo per la riflessione il pensiero di queste persone che sono morte per il solo fatto di essere oneste e ligie al dovere. E come diceva Giovanni Falcone, ognuno può fare la sua parte, piccola o grande che sia…

“Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini”.

Giovanni Falcone


Erika Crisafulli
Classe 3^A 
IC Primo Milazzo
Scuola Secondaria di primo grado “Giuseppe Garibaldi”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.