Orientamento all’I.T.T.”Ettore Majorana”

Particolarmente interessante ed istruttiva l’esperienza che un gruppo di circa quaranta studenti delle classi terze della scuola secondaria di 1° grado “Foscolo” ha vissuto venerdì 30 novembre 2018 partecipando a un percorso di orientamento disciplinato presso l’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo (ME). Durante la mattinata gli alunni hanno in particolare visitato gli svariati laboratori dei diversi settori presenti nella struttura per poter avere una visione più ampia di ciò che la scuola offre, acquisire informazioni sul suo sistema scolastico, conoscere i vari percorsi formativi dell’istruzione tecnica in generale e cercare di orientarsi al meglio nella scelta della scuola superiore, valorizzando le proprie capacità ma anche le vocazioni e gli interessi personali. Il percorso di orientamento, coordinato dalla referente per l’I.C. “Foscolo” prof.ssa Randazzo, si dovrà sviluppare secondo due modalità: il primo presso l’Istituto “Ettore Majorana” e il secondo da realizzare presso l’Istituto Comprensivo il 7 dicembre e il 9 gennaio, quando gli alunni incontreranno i docenti e gli allievi del “Majorana” presso la loro struttura scolastica e, in apposite aule o laboratori, saranno coinvolti in attività laboratoriali utili al perseguimento degli obiettivi del progetto ma anche alla loro formazione in generale.

L’ITT “E. Majorana” propone ai suoi alunni numerosi e interessanti indirizzi di studio ma i settori che i ragazzi hanno visitato sono in particolare cinque: Chimica, Materiali e Biotecnologie; Meccanica Meccatronica ed Energia; Trasporti e Logistica (ex Aereonautica); Informatica e Telecomunicazioni; Elettronica ed Elettrotecnica. Oltre a dare modo agli alunni, suddivisi in gruppi, di operare nei vari laboratori, nel corso della mattinata è stata loro fornita anche un’ampia informazione sui corsi e sugli sbocchi lavorativi o formativi di questi singoli indirizzi. Il diplomato nell’Indirizzo di “Chimica Materiali e Biotecnologie”, ad esempio, può scegliere tra le articolazioni di: chimica e materiali, biotecnologie ambientali e biotecnologie sanitarie. Alla fine del corso egli può essere in grado di collaborare alla gestione e al controllo di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici anche in relazione alla sicurezza e al controllo qualità; verificare la corrispondenza di un prodotto alle caratteristiche dichiarate; individuare situazioni di rischio ambientale e sanitario; elaborare progetti chimici e biotecnologici e gestire attività di laboratorio. Il diplomato nell’Indirizzo di “Meccanica Meccatronica ed Energia”, invece, può scegliere tra Meccatronica ed Energia e formarsi per contribuire all’innovazione, all’adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese, intervenire nei processi di conversione, gestione ed utilizzo dell’energia e del loro controllo; progettare, assemblare, collaudare e predisporre la manutenzione di componenti, di macchine e di sistemi meccanici di varia natura; agire nel rispetto delle normative vigenti ai fini della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale. Alla fine del percorso di studi “Trasporti e Logistica (ex Aereonautica)” si è in particolare in grado di integrare le conoscenze fondamentali relative alle tipologie, strutture e componenti di velivoli allo scopo di garantire il mantenimento delle condizioni di esercizio richieste dalle norme vigenti in materia di trasporto e per intervenire autonomamente nel controllo, nelle regolazioni e riparazione dei sistemi di bordo. Il diplomato nell’indirizzo “Informatica e Telecomunicazioni” dovrebbe essere in grado, invece, alla fine del suo percorso di studi, di configurare, installare e gestire i sistemi di elaborazione dati e reti; collaborare, con un approccio integrato all’ideazione, allo sviluppo e alla gestione di dispositivi e strumenti informatici e sistemi di telecomunicazioni e di sviluppare applicazioni informatiche per reti locali e servizi a distanza. Il diploma in “Elettronica ed Elettrotecnica”, infine, prepara a saper organizzare e gestire sistemi elettrici ed elettronici complessi; intervenire nei processi di conversione dell’energia elettrica, anche di fonti alternative e del loro controllo; ottimizzare il consumo energetico e adeguare gli impianti e i dispositivi alle normative di sicurezza; intervenire nell’automazione industriale e nel controllo dei processi produttivi; contribuire all’innovazione e all’adeguamento tecnologico delle imprese.

Si tratta di percorsi di studio particolarmente interessanti e innovativi, soprattutto per chi già ama le materie tecniche e scientifiche, e la presenza presso l’ITT “Majorana” di laboratori pratici dove svolgere attività operative che sicuramente preparano meglio al mondo del lavoro, ha affascinato molti degli alunni in visita. La scelta della scuola secondaria superiore per loro non è facile, nascono tanti dubbi, non si sa bene ancora cosa si vuole fare o cosa darà lavoro, quindi sicuramente il gruppo continuerà il percorso di orientamento per essere più consapevole delle proprie scelte, sia che alla fine si scelga un indirizzo di questo istituto all’avanguardia, sia che si opti per un percorso di studi diverso. Del resto lo dice anche la parola, no? Orientarsi significa dirigersi verso il proprio futuro, stando attenti alla direzione giusta.

 

Elena Biondo e Ivana Recupero

Classe III, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

[aesop_gallery id=”15698″ revealfx=”off” overlay_revealfx=”off”]

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.