INUTILE IL G7 DI TAORMINA

Si è aperta il 26 maggio la riunione dei “Grandi della Terra”, ovvero il G7. Quello del 2017, organizzato a Taormina e presieduto dal Premier Paolo Gentiloni, è stato il quarto G7 consecutivo senza la Russia, sospesa dopo le tensioni in Ucraina nel marzo del 2014. Non sono mancati gli “esordi”: hanno partecipato per la prima volta ad un G7 i presidenti Trump (Stati Uniti) e Macron(Francia) e i Premier May (Regno Unito) e appunto, Paolo Gentiloni. La decisione di svolgere il summit a Taormina è stata accolta da numerose proteste, che reputavano la città impreparata e troppo piccola e la scelta troppo azzardata. È iniziata quindi un’opera di rifacimento della città ionica e delle vie per raggiungerla: molti tratti delle autostrade e delle strade nazionali sono stati riasfaltati e resi nuovissimi: cosa che, purtroppo, dalle nostre zone non si vede poi così frequentemente.

Contestatissima, invece, è stata la foto usata per pubblicizzare il forum internazionale: una foto che ritrae un giovane con la coppola che ammicca una ragazza con un foulard ed un ombrellino di pizzo: ciò significa che gli stereotipi sulla Sicilia non sono scomparsi, anzi, si crede ancora che ci sia il mafioso che fa il cascamorto con la bella civettuola di turno (senza baffi). Tra le polemiche però, il G7 si è finalmente aperto (non senza scontri fra manifestanti e polizia) giovedì 26 al Teatro Greco di Taormina, simbolo anche di questo summit. Curioso anche il siparietto del Sindaco di Messina Renato Accorinti che ha inneggiato alla pace contro il Presidente degli Stati Uniti d’America, Donald Trump che non ha neppure capito chi fosse.  Lo stesso Presidente è stato l’uomo più attenzionato fra i partecipanti al summit, a causa dello stravolgimento della precedente politica di Obama, delle ideologie molto criticate, e soprattutto delle leggi sul clima, che rifiutano tutti i trattati e i patti stipulati durante le precedenti presidenze alla Casa Bianca. Il Clima è stato uno degli argomenti più caldi di tutto il summit, e il capo di Stato Statunitense non ha voluto cambiare rotta riguardo questo argomento. Si sta quindi iniziando a parlare di fallimento, di un G7 inutile e di una riunione totalmente sbagliata. Sarà vero? Parola ai fatti, ai residenti di Taormina esausti di recarsi persino in farmacia, accompagnati da un militare ed ai tanti che si sono sentiti offesi dal soprabito di Melania, (una spesa folle), firmato dai noti stilisti siciliani Dolce e Gabbana.

Francesco Gitto classe III C

Scuola media Garibaldi  

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.