“Apriamo le porte alla ristorazione: a Siracusa ristoranti all’aperto”

In Sicilia, in provincia di Siracusa, un borgo che chiude il centro alle auto per permettere ai ristoratori di portare all’esterno le proprie attività.

A Palazzolo Acreide, fra i bei palazzi barocchi, al posto delle auto saranno sistemati tavoli e sedie, secondo le regole anti Coronavirus, in modo da permettere ai ristoratori di lavorare di più. L’ amministrazione comunale da giorno 18 cederà in modo gratuito il suolo pubblico che va da Piazza del popolo dove si affaccia la chiesa di San Sebastiano, a Corso Vittorio Emanuele, con tutte le vie adiacenti.

Un gesto grande da parte dell’amministrazione, che crede negli esercizi pubblici del paese e quindi vuole far risollevare l’economia della ristorazione messa in ginocchio dall’ emergenza sanitaria…Insomma, saranno dei veri e propri ristoranti all’ aperto.

La bella cittadina della regione Sicilia, oltre ad essere una nota meta turistica per le bellezze architettoniche è anche luogo in cui gustare prelibatezze come salsiccia, tartufi, erbe spontanee e molto altro, che fanno parte dei presidi slow food.

Sono ripartiti più di 30 ristoranti e pasticcerie, inoltre il sindaco sta già pensando ad un evento all’ aperto per ringraziare il personale sanitario: “Per tutti coloro che oggi sono in capo a salvarci la vita”.

Un gesto molto bello da parte dell’amministrazione, da prendere esempio per molti altri comuni, siciliani e non.

Marica Genovese IV C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.