Mostra fotografica all’Istituto Comprensivo “Foscolo”

Mostra fotografica sabato 8 giugno, presso i locali della scuola secondaria di 1° grado “Foscolo” di Barcellona Pozzo di Gotto, i ragazzi di ogni sezione e classe hanno organizzato una mostra a tema a conclusione di un cosiddetto “compito di realtà” dal titolo “Curatori di eventi” che li ha impegnati per tutto il secondo quadrimestre. L’esposizione, “SCATTO FORTOGRAFICO”, spaziava su varie tematiche, anche se l’elemento più frequente è stato quello inerente la città, con le sue bellezze architettoniche o tradizioni ma anche i suoi problemi, con le sue luci e le sue ombre.

Mostra fotografica all'Istituto Comprensivo "Foscolo"

Il tema, in particolare, si è riscontrato soprattutto nelle classi seconde e terze. Ecco alcuni titoli: “Fotoracconto di Barcellona P.G.” in 3C, oppure “Barcellona, città d’arte e poesia” in 3D, “Il convento e il chiostro di Sant’Antonino” in 3B e “Zoomando la città” in 2A. Un’altro argomento ricorrente è stato poi quello della “valorizzazione del proprio territorio e in quest’ambito si sono espresse le classi 2C, 2D e 1B attraverso i seguenti titoli: “Alla riscoperta dei mestieri antichi”, “Alla riscoperta degli antichi sapori gastronomici del nostro territorio” e “C’era ‘na vota…” Un’altra tematica ripresa più volte è stata anche quella inerente la natura ed è stata presentata dalla 3A, 1A, 1D e 1C con i rispettivi percorsi dal titolo “Il ciclo della vita”, sul concetto di rinascita in tutti i suoi aspetti, “Viaggio tra torri merlate e animali”, “I colori della natura” e “Mi guardo intorno: animali e piante che mi circondano”.

Mostra fotografica all'Istituto Comprensivo "Foscolo"

Ma particolarmente originali sono stati infine i percorsi per così dire “creativi”, come quello intitolato “La grande bellezza” della 1F, oppure “Un occhio sul mondo” della 1E, “La cura” della 2B, “L’infinito” della 2E e “L’albero della vita” della 3E. Insomma, tante sono state le tematiche affrontate e tanto l’impegno dei ragazzi per realizzare l’evento, che ha previsto non solo riproduzioni fotografiche ma anche cartelloni di ogni tipo, decorazioni per le aule, powerpoint illustrativi del percorso svolto e molto altro. Diversi sono stati anche i visitatori, tra cui figura anche l’assessore alla Cultura Angelita Pino, che si è complimentata con tutti, ragazzi e docenti, per la bellezza dell’esposizione. La mattinata, del resto, è stata gestita prevalentemente dagli alunni, rendendo questa mostra fotografica un’opportunità per i “piccoli relatori” di mettersi in gioco e concretizzando l’obiettivo di tutto il lavoro. Lo scopo, infatti, era proprio quello di far capire ai ragazzi cosa significa l’autogestione e la coordinazione in attività complesse come l’organizzazione di un evento. E si può dire che ciò è stato fatto.

Joao Pedro Flaccomio

Classe III, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.