PRETENDIAMO LEGALITA’ con la Polizia di Stato

Legalità è l’argomento trattato in occasione del 167°anniversario della fondazione della Polizia di Stato e del 60°anniversario dell’entrata in polizia delle donne, il  10 aprile 2019, siamo stati invitati alla manifestazione che si è tenuta al Palacultura di Messina.

L’invito non è stato casuale ma legato al progetto:”PretenDiamo legalità, a scuola con il commissario Mascherpa”  al quale, noi alunni delle classi seconde della scuola secondaria di primo grado, abbiamo partecipato.  Siamo arrivati a Messina intorno alle ore 9,00, sicuramente molto emozionati per la presenza di poliziotti in alta uniforme, con le spade e le fasce azzurre, portate con tanto  orgoglio, che alcuni di noi non avevano mai visti se non in TV. Siamo stati accolti dalla responsabile del progetto legalità che ci  ha fatti accomodare tra le poltroncine destinate alle scuole partecipanti al concorso. Poco per volta quelle poltrone si sono affollate di tanti altri giovani studenti, tutti emozionati e ansiosi con la voglia di conoscere l’esito finale del concorso. Nel frattempo la sala si è riempita di tanta gente , abbiamo assistito attraverso un monitor posizionato all’ingresso del teatro all’arrivo del Questore Dott.Calvino, del Prefetto Dott.ssa Maria Carmela Librizzi e del Vescovo sua Eccellenza Cesare Di Pietro, oltre tutti gli ufficiali. Dopo una breve presentazione il coro del conservatorio “ Corelli” di Messina ha eseguito brillantemente l’Inno d’Italia. E’ stato davvero emozionante poter ascoltare dal vivo l’inno durante una cerimonia così importante. L’ incontro è iniziato con la lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del ministro dell’interno Matteo Salvini e del capo della polizia Gabrielli. Una cosa che ci ha colpito è stata la presenza di due agenti sui lati del palco, a destra e a sinistra, che sono rimasti immobili per due ore. Si proprio immobili! Penso che nessuno di noi ci sarebbe mai riuscito. Intrattenere il pubblico durante la cerimonia   è stato compito di Salvo la Rosa, un noto presentatore conterraneo e il cantautore ennese  Mario Incudine che con la sua chitarra ci ha rallegrati con alcune canzoni della tradizione siciliana.

PRETENDIAMO LEGALITA' con la Polizia di Stato

Dopo l’intervento del Questore è iniziata la premiazione; sono stati premiati per diversi meriti parecchi agenti di polizia che con il racconto delle loro lodevoli azioni, ci hanno commosso. Sono stati anche   ricordati uomini che hanno perso la vita in servizio come, Angelo Spadaro . Infine è arrivato il momento tanto atteso da noi ragazzi: la  premiazione delle scuole che hanno partecipato al concorso. A premiare le scuole è stato il campione olimpico di pallanuoto Massimo Giacoppo. IL fatto di essere arrivati già fin li per noi era stata una grande vittoria, ma quando si sono spente le luci ed abbiamo sentito dire…”e  per la categoria “cinetv”il vincitore è…la classe seconda B della scuola media di Santa Lucia del Mela…”non stavamo più nella pelle! Due  di noi eravano  sul palco insieme alla vicaria della scuola media “Galluppi” ,professoressa Anna Pagano, per ritirare il premio e scattare alcune foto. Quante emozioni! Alla fine della cerimonia una grandissima torta a forma di 167 ,realizzata dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “Antonello da Messina”, è stata offerta a tutti i presenti . Abbiamo finito in bellezza e con gusto immortalando i nostri momenti felici che poi abbiamo rivissuto a scuola con il resto dei nostri compagni che hanno partecipato alla realizzazione dei lavori.

Classi seconde sez.A e B

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.