Due vite immortali: Lucio Dalla e Lucio Battisti

4 marzo 1943   –  5 marzo 1943

Nella mente e nel cuore queste due date, assieme alle innumerevoli canzoni interpretate da due giganti della musica italiana, Lucio Dalla e Lucio Battisti, filo conduttore e imbastitore delle mie emozioni!

Ancora oggi, a distanza di tanti anni dalla loro scomparsa, Battisti e Dalla sono presenti tra noi, nella musica che ascoltiamo, nella cultura viva del nostro Paese.

Che strano, la data di nascita e il nome accomunano due cantautori che hanno fatto la storia della musica italiana, che hanno accompagnato numerose generazioni e che, attraverso le loro canzoni, hanno trasmesso, in una sorta di trasfusione, l’emozione nelle parole, l’eleganza nelle note armoniose e leggere, il suono di una voce profonda, intensa e calda in un testo che non può non essere ritenuto pura poesia!

Ci Ritornano in mente ognuno con il proprio stile e le melodie all’avanguardia.

Dalla tra i più eclettici interpreti della musica italiana, capace di trascinare intere generazioni grazie alle sue strofe senza tempo, è riuscito con la sua musica a dar corpo a un caleidoscopio di emozioni.

Battisti, con il suo «canto libero», con le sue melodie all’avanguardia sensibile e introverso, ha espresso il suo mondo tramite Pensieri e Paroletramite Emozioni. Per Lucio Battisti la musica non fu un’avventura ma «un amore fatto solo di poesia».

E da Acqua Azzurra, acqua chiara la Canzone del Soleda 4 marzo 1943, a Piazza Grande, a Attenti al lupo, in macchina con gli amici o in momenti di spensieratezza, le cantiamo da generazioni, concedendoci Innocenti evasioni.

Impossibile non essere attratti da certi versi, dalla musica che diventa tutt’uno con le parole e con i grandi sentimenti, «le discese ardite e le risalite» urlate in tutta la loro quotidianità che diventa viaggio, «evitando le buche più dure senza per questo cadere nelle tue paure, rallentando per poi decelerare».

Grazie ai due Lucio, compagni di viaggio!

Franca Genovese

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.