Ballarò- Londra, il viaggio ecosostenibile a piedi per abbracciare la nonna: L’avventura del piccolo Romeo

Una di quelle belle notizie che fanno bene al cuore, arrivata pochi giorni fa, è proprio quella del viaggio ecosostenibile compiuto da Romeo, da Palermo a Londra a piedi.

L’idea è maturata nel corso del lockdown. Il ragazzino, partito a piedi il 18 giugno dal capoluogo siciliano, ha raggiunto in tre mesi la capitale britannica dove vive la nonna paterna, che potrà riabbracciare soltanto tra due settimane, dopo aver fatto la quarantena.  Romeo è partito con la sola compagnia del papà, Phil Cox, giornalista e documentarista inglese, il quale si è cimentato in questa avventura per dimostrare che è possibile muoversi in maniera sostenibile e raccogliere fondi per migranti e rifugiati.

Romeo Cox, a 10 anni ha percorso un cammino lungo 2.800 km a piedi. In sella ad una bici e a piedi ha percorso la via Francigena, arrivando a Montalbano, poi a San Basilio e successivamente a Milazzo. Romeo ha fatto tappa a Gigliopoli e Capo Milazzo per poi raggiungere Portorosa, dove è salito su una barca a vela che lo ha portato fino a Napoli. Da lì a piedi è arrivato fino a Londra.

Una storia più unica che rara quella di Romeo e dei suoi genitori che hanno scelto la Sicilia come luogo in cui abitare, in quanto culla del Mediterraneo. Inoltre, i genitori affermano: “Romeo deve sapere che è possibile anche compiere un’impresa del genere e che è possibile farla anche rispettando l’ambiente. Dopo un periodo in cui abbiamo vissuto la paura, mi sono sentito di dovergli dare coraggio, accompagnarlo in questo mondo. È stato difficile per tutti superare questo periodo, ma per i più piccoli lo è stato molto di più. Voglio insegnare a Romeo che è possibile ripartire nel modo giusto, nel modo migliore che conosciamo e che dai periodi bui, si può rinascere meglio e più forti...”.

Romeo, una volta arrivato a Trafalgar Square, la piazza centrale di Londra, è stato accolto in modo molto emozionante e trionfante.

Marica Genovese V C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.