La transumanza delle api

Sulle strade deserte a causa del lockdown circolano in questi giorni camion con carichi molto speciali. Impilate una sull’altra viaggiano decine di arnie: è la transumanza delle api che, proprio come si fa con le pecore, vengono portate su terreni migliori.

La transumanza delle api

Molti ignorano che le api e gli apicoltori viaggiano molto per produrre i migliori tipi di miele. Alle migliaia di voli delle api operaie si aggiungono infatti le migliaia di chilometri che fanno ogni anno gli apicoltori italiani per portare al pascolo le loro api.

Ci si dirige verso zone dove si potrà produrre dei mieli differenti, come per esempio ciliegio o, attualmente, il miele dei fiori d’arancio. Al tramonto le arnie vengono chiuse e caricate sui camion e, con le prime luci dell’alba, si parte.

La transumanza delle api

Trasporti autorizzati anche in tempi di coronavirus perché la produzione del miele rientra nella filiera agricola.

Fare la transumanza significa salvare la stagione del miele, garantire produzioni più abbondanti e varietà più pregiate. E fa bene anche alle api che, all’uscita dalle arnie, si trovano davanti fioriture più abbondanti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.