IL PLANETARIO DI ZAFFERANA ETNEA

Planetario: Fuori diluvia, i lampi fendono le nubi mentre i tuoni rimbombano nell’aria, eppure il nostro sguardo è rivolto verso l’alto mentre la nostra anima estasiata contempla il cielo stellato… Non è un sogno, non è immaginazione e neanche fantasia: è realtà. Esiste infatti un posto in cui ti sdrai, e puoi ammirare il cielo in tutta la sua bellezza solamente alzando gli occhi: è il planetario! Questo spettacolare strumento ottico, infatti, ha la capacità di rendere possibile l’impossibile poiché riesce a riprodurre in modo estremamente realistico la volta celeste, permettendo di vivere paesaggi impossibili da vedere a occhio nudo.

IL PLANETARIO DI ZAFFERANA ETNEA

Si tratterebbe, appunto, di una sala con grandi posti a sedere, dove viene proiettato lo spazio celeste affinché risulti proprio come “cielo in una stanza”. Un semplice soffitto bianco di una struttura a forma circolare, sulla quale per mezzo di un proiettore è possibile osservare un cielo virtuale che dà la stessa sensazione di un cielo reale in una notte senza nuvole. Un apparecchio in grado di riprodurre l’apparente movimento del cielo e lo spostamento dei corpi celesti. Il primo prototipo di planetario fu realizzato nel 1919 in Germania dalla ditta “Zeiss”, ma in Italia comparve solo nel 1930 a Milano, ed è ancora il più grande in tutto il Paese. In Sicilia ci sono diversi planetari, ma uno dei più belli è di certo quello di Zafferana Etnea. Con i suoi dieci metri di diametro è uno dei più grandi planetari in Italia e sicuramente il più grande e importante in Sicilia. Si tratta di una struttura abbastanza recente, situata a Zafferana, al Belvedere, sotto la piazza principale.

IL PLANETARIO DI ZAFFERANA ETNEA

Attraverso il sistema “full dome tridimensionale avvolgente” qui è possibile osservare appunto proiezioni a tema astronomico, come costellazioni dello Zodiaco, movimenti celesti, galassie, con la particolarità di poter anche ascoltare, seduti su poltrone reclinabili, anche la spiegazione in diretta, fatta da un esperto dell’argomento, di ciò che si sta vedendo. Dopo aver fatto la “passeggiata nello spazio” è possibile poi guardare un filmato divertente ed educativo, che fornisce interessanti nozioni sull’argomento trattato, come ad esempio sulle affermazioni errate più comuni riguardo ai movimenti del Sole e della Luna. I materiali utilizzati per realizzare la struttura sono legno, moquette e telo ignifugo, e la sua realizzazione è stata gestita dall’associazione “Amici della Terra Sicilia”, che porta avanti una serie di attività legate alla protezione dell’ambiente e all’educazione ambientale, e la realizzazione di altre strutture, come la “Casa delle Farfalle” ed il “Museo dell’Etna”, sempre collocate nella stessa zona. Infine all’esterno il Planetario è dotato anche di un reparto souvenir, abbastanza fornito, e un finto razzo firmato NASA, per uno scatto particolare. Un luogo di sicuro da visitare, piacevole sia per grandi che per piccini, un paradiso per gli amanti dell’astronomia. Per alzare gli occhi al cielo e ritrovarsi come catapultati in un altro mondo, proprio come essere realmente sullo spazio. Di certo un’ottima sosta per le uscite didattiche studentesche, in quanto in grado di attirare i ragazzi che da questa esperienza possono trarre vantaggio didattico e formativo. È bello osservare ed imparare nuove cose, e il planetario è di sicuro un’esperienza da provare!

Rita Chiara Scarpaci

Classe III, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.