#ioleggoperché, I.C. Villafranca Tirrena con i suoi messaggeri

“#Ioleggoperché” è la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura ed è organizzata dall’Associazione Italiana Editori. Grazie al progetto #ioleggoperchè, tutte le scuole che hanno aderito e hanno effettuato un gemellaggio con le librerie del territorio, potevano arricchire o creare (per chi non l’avesse già) una biblioteca scolastica. Le biblioteche scolastiche sono fondamentali per accendere la passione della lettura, fin dalla giovane età. Tra il 19 e il 27 ottobre 2019, chiunque lo desiderava poteva recarsi nelle librerie di tutta Italia, scegliere un libro, acquistarlo e donarlo a una Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di primo o di secondo grado. Grazie all’energia, all’impegno e alla passione di insegnanti, librai, studenti ed editori, e del pubblico che ha contribuito al successo dell’iniziativa, sono stati donati alle scuole 273.676 libri. Quest’anno è stata raggiunta una cifra record per le scuole che hanno partecipato: sono oltre 15.000 in confronto alla cifra seppur esaltante dell’anno scorso che, però, superava a malapena le 9.000 scuole. I docenti sono molto importanti in questo progetto, perché andando nelle librerie insieme ad alcuni alunni, cercano di convincere le persone a regalare un libro alla scuola che servirà ad arricchire la biblioteca scolastica a disposizione di tutti gli studenti.

#ioleggoperché, I.C. Villafranca Tirrena con i suoi messaggeri

Cosa potevano fare i ragazzi? Andare a comprare un libro e fare una piccola dedica e poi lasciarlo in una scatola, che verrà consegnata a scuola. Oppure, si poteva fare “i messaggeri”, cioè stare in libreria e spiegare ai clienti come funziona #ioleggoperché, convincendoli a donare per la propria scuola.

I messaggeri 2019 dell’Istituto Comprensivo Villafranca Tirrena sono stati: Anastasi Brunilde, Bertino Pietro,  Caruso Gianmarco, Luciano Gaia, Mafodda Alessandro, Titomanlio Giulia e Titomanlio Lavinia. Ci siamo alternati in libreria e onestamente ci ha molto appassionato questa esperienza.

#ioleggoperché, I.C. Villafranca Tirrena con i suoi messaggeri

Siamo andati alla libreria “La Fenice” di Spadafora. Appena entrava un cliente nella libreria, ci avvicinavamo e con molta educazione dicevamo: “Salve noi siamo degli alunni dell’istituto Comprensivo di Villafranca Tirrena, siamo qui per la settimana nazionale di #ioleggoperché, che è un progetto che consiste nel regalare un libro alla scuola, in seguito l’editore raddoppierà il numero dei libri donati e questi verranno messi a disposizione di tutti i ragazzi nella biblioteca scolastica”.

Abbiamo anche avuto una concorrenza continua con le altre due scuole che erano presenti quel giorno insieme a noi. Insomma, tra chiedere agli sconosciuti di donare un libro per la nostra scuola e cercare di non far uscire i clienti dal negozio è passata una parte del pomeriggio. È stato un pomeriggio bello, dove grazie all’aiuto di noi compagni, anche i più timidi sono riusciti a superare la timidezza iniziale. Alcune persone ci hanno gentilmente donato un libro e sono apparse molto interessate all’argomento, altre purtroppo sono state indifferenti; anche noi abbiamo acquistato un libro. Inoltre alcuni rappresentati di altre classi sono venuti a comprare libri e a sostenerci in questa iniziativa. Sono contento che la mia scuola aderisca a questo progetto di promozione della lettura, perché dà ai ragazzi l’opportunità di affrontare nuove esperienze di vita e la possibilità di leggere libri di vario genere, anche di ultima pubblicazione.

Alla fine la scuola ha ricevuto una quarantina di libri, che, insieme ai libri donati l’anno scorso, ci farà compagnia in questo inverno di prestiti a scuola.

Piero Bertino Gianmarco Caruso Alessandro Mafodda II A – I.C.Villafranca Tirrena

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.