Giovani Redattori del Majorana Scrivono e …Vincono!

Premiazione degli alunni redattori del Majorana al concorso OggiMilazzoInClasse

Premiati gli alunni del Majorana che, per il quarto anno consecutivo, hanno preso parte al concorso OggiMilazzoInClasse.

Giovani Redattori del Majorana Scrivono e …Vincono!

Nell’elegante teatro Trifiletti della città di Milazzo, mercoledì 29 maggio si è svolta la cerimonia di premiazione degli studenti delle scuole del territorio milazzese che, trasformatisi in giornalisti, hanno redatto articoli su tematiche inerenti le sezioni di cronaca, attualità, scuola, sport e realizzato video e interviste.

Cerimoniere la giornalista Rossana Franzone che, prima di dare avvio al dibattito sulla realtà dell’informazione oggi nell’era dei social, ha voluto dedicare la giornata all’amico fraterno Sergio Granata, giornalista recentemente scomparso.

Giovani Redattori del Majorana Scrivono e …Vincono!

Molti gli ospiti presenti, fra cui le autorità militari della città di Milazzo rappresentata sul palco dall’assessore Salvo Presti, il quale ha ricordato che la manifestazione si inserisce negli eventi de “Il Maggio dei Libri”.

Presenti anche Gioia Sgarlata, giornalista di Repubblica, Famiglia Cristiana e responsabile di numerosi uffici stampa regionali e Emilio Pintaldi di Tgs, conduttore del talk di successo Malalingua in onda su Tcf e collaboratore della principale radio di Stato Tedesca che, con i loro interventi, hanno regalato ai “potenziali giornalisti di domani” dei consigli pratici e toccato questioni delicate anche sulla spinta delle domande rivolte loro dai ragazzi per niente intimiditi dalla circostanza e dalla serietà della manifestazione.

Il giornalismo non può prescindere, oggi come ieri, dal discorso educativo ed ecco perché è sempre più di fondamentale importanza che nelle scuole si attuino progetti di scrittura giornalistica e di riflessione sull’importanza dell’informazione e della comunicazione. Oggi, in un momento in cui le notizie veicolano sui social alla velocità di un post o di un twitter, è quanto mai fondamentale sottolineare l’importanza di leggere la realtà, complessa e difficile, attraverso strumenti consapevoli e adeguati.

Giovani Redattori del Majorana Scrivono e …Vincono!

E’ imprescindibile distinguere l’informazione dalla comunicazione! L’informazione, è stato detto oggi, è qualcosa di mediato, qualcosa che va alle fonti, che confronta i vari punti di vista, che riesce o si sforza di dare una notizia in maniera corretta, verificata. Certo, è cambiato il gusto dei giovani e, forse, la modernità ha ucciso la comunicazione. Ma diventa essenziale trovare nuovi “territori per intercettare i giovani”, soprattutto rinsaldando il rapporto fra giornalisti, fra chi scrive per informare, e chi legge.

Bisogna, pertanto, restituire ai giovani il gusto per la scrittura e conservare il sapore della lettura che passa anche dalla lentezza! La lettura ha e vuole il suo tempo!

La scuola possiede la potenza e l’atto per far avverare ciò, per promuovere l’attitudine all’informazione attraverso la lettura, perché leggere aiuta a prepararsi alla vita, aiuta a conoscere e superare i propri limiti e a garantire forme di convivenza democratiche.

Infine, è giunta l’ora della premiazione e così i dirigenti presenti in sala e i docenti referenti hanno avuto modo di dare il giusto merito a tutti i ragazzi che con impegno e diligenza si sono confrontati con una tipologia di scrittura non prettamente scolastica.

Anche per quest’anno, il Majorana ha visto premiati alcuni suoi alunni redattori per la composizione di articoli dal valido spirito critico e per l’individuazione della notizia: Marica Genovese della III C BS per l’articolo “Se si insegnasse la bellezza, in scena lo spettacolo Ossa dedicato a Placido Rizzotto” e Gitto Sara e Gitto Antonio, III CBS, per l’articolo che ha ricevuto maggiori visualizzazioni, ben 18.141, visualizzazioni “Milazzo, l’Area Marina Protetta e le nuove opportunità per il turismo naturalistico”

Vanto e orgoglio per la nostra scuola che crede nella potenzialità della scrittura giornalistica come “valido strumento” per costruire menti libere e uomini consapevoli e che favorisce l’attività di scrittura, informazione e comunicazione attraverso il proprio giornale online L’Ettore, dando voce a chi crede che “Più voci libere meno pensiero unico”!

Franca Genovese

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.