Pokémon in continua evoluzione, è ormai all’ottava generazione

Pokémon brand, è ormai dal 1996, quando venne creato da Satoshi Tajiri, che milioni di persone si sono appassionate.

Pokémon in continua evoluzione, è ormai all'ottava generazione

Ma come funziona il mondo Pokémon? Chiamati spesso mostriciattoli tascabili, sono delle creature che variano fra 18 tipi, varie rarità e 7 generazioni, a ognuna delle quali è dedicata una regione: Kanto, ispirata all’omonima regione giapponese, Johto, Hoenn, Sinnoh, Unima, Kalos e Alola. Qualche giorno fa, precisamente il 27 febbraio, l’account Twitter Pokémon ha pubblicato quattro tweet, uno alle 13:06, uno alle 15:06, uno alle 15:07 e uno alle 15:08, rivelando la regione di Galar e i tre starter dei nuovi giochi di ottava generazione che usciranno alla fine del 2019.

Pokémon in continua evoluzione, è ormai all'ottava generazione

I due giochi sono Pokémon Sword (Spada) e Pokémon Shield (Scudo), nei quali si potrebbe rivelare fondamentale la catena evolutiva Honedge-Doublade-Aegislash, della quale l’evoluzione finale ha due forme rappresentanti proprio queste due armi. I tre Pokémon sono di tipo puro, ovvero hanno un solo tipo. I tre sono il Pokémon Scimpanzé “Grookey”, nel quale sembra essere un elemento fondamentale il legnetto che gli tiene il ciuffo. I suoi colori predominanti sono il verde, l’arancione e il marrone. Il suo nome deriva da “groove”, ritmo, e “monkey”, scimmia. In giapponese il suo nome è “Sarunori”, da “saru”, scimmia, e “nori”, trambusto, ritmo. Segue il Pokémon Coniglio “Scorbunny”; un coniglietto dai colori caldi quali il rosso, il giallo più il bianco.

Pokémon in continua evoluzione, è ormai all'ottava generazione

Prende il nome da “scorch”, bruciacchiare, e “bunny”, coniglio. Il suo nome in nipponico è Hibani, da “hi”, fuoco, “hibana”, scintilla, e dall’inglese “bunny”. Chiude il trio l’amato dal pubblico Sobble, il Pokémon Acquacertola, una fusione fra una lucertola e un camaleonte, di colore azzurro. Il suo nome deriva da “sob”, l’onomatopea del pianto, e “bubble”, bolla. In giapponese il suo nome, “Messon”, prende origine da “mesomeso”, singhiozzare e dall’inglese “chameleon”. Si è parlato nei precedenti mesi di giochi ispirati al Regno Unito, Pokémon Crown e Pokemon Scepter, ma a quanto pare questi tweet sono andati a smentire la notizia, o forse no… Infatti la regione di Galar vista al contrario è chiaramente una rappresentazione dell’isola britannica. Si aspettano però ancora altri leak ufficiali dalla pagina di Twitter, mentre si analizzano tutti quelli che arrivano dai vari portali come 4chan.

Stefano Pio Lazzara

Classe III, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.