“Insieme per la Legalità” INCONTRO CON DEGLI OSPITI SPECIALI

“Insieme per la Legalità” Il Majorana incontra La Guardia di Finanza

“Insieme per la Legalità” INCONTRO CON DEGLI OSPITI SPECIALI

Martedì 2 aprile 2019 presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo si è tenuto un incontro con il Maggiore Milazzo, comandante della Guarda di Finanza di Milazzo, il tenente Di Franco, comandante della Sezione Operativa Navale ed il brigadiere Vento, i quali hanno spiegato agli alunni di alcune classi IV e III dell’istituto la vera essenza del loro lavoro.

“Insieme per la Legalità” INCONTRO CON DEGLI OSPITI SPECIALI

La mattinata è stata avviata dal Dirigente Scolastico, prof. Stello Vadalà, il quale ha presentato gli ospiti e l’attività formativa che si inserisce appieno nel percorso di Educazione alla legalità proposto agli alunni nella convinzione, afferma il Dirigente “che finalità precipua di ogni istituzione sia educare a valori di civiltà e principi di legalità come garanzia delle libertà individuali e della pacifica convivenza nella vita quotidiana e contribuire con ogni mezzo a far sentire le istituzioni dello Stato, come le forze dell’ordine di polizia, alleate del cittadino”.

“Insieme per la Legalità” INCONTRO CON DEGLI OSPITI SPECIALI

Il maggiore Michele Milazzo ha iniziato il suo intervento invitando i presenti a riflettere sul significato della legalità economica, un concetto molto importante per i ragazzi che rappresentano il futuro della società. La conferenza è stata articolata in tre macroaree in modo da trattare diverse tematiche, quella dell’evasione fiscale, il contrasto alla contraffazione e pirateria commerciale ed il tema della droga, purtroppo molto vicino ai giovani adolescenti.

Gli ospiti, tramite un supporto multimediale e dei video, hanno illustrato in modo completo le attività della Guardia di Finanza e dei vari settori in cui essa si articola. Il comandante Milazzo, ha iniziato ad approfondire la prima tematica, ribadendo più volte agli studenti l’importanza di pagare le tasse, e a tal proposito è stato possibile visionare un filmato di un comico che fra il serio e il faceto ha rivolto l’attenzione di tutti su come il tema dell’evasione fiscale sia un filo rouge  fra Nord e Sud, ….dalle Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno….

Un’altra questione che il comandante ha affrontato è stata quello l’importanza degli scontrini fiscali, definendoli “un documento base della civiltà”.

La seconda tematica trattata è stata la falsificazione dei diritti d’autore e copyright, cioè la contraffazione; rendere credibile un oggetto coperto da un marchio ma che di fatto è un falso, la cosiddetta “concorrenza sleale”.

L’ultima tematica della giornata, cui è stata dedicata la maggior parte del tempo, è stata quella dell’uso e dello spaccio delle sostanze stupefacenti. I ragazzi hanno potuto visionare attraverso alcune slide l’origine e il percorso di queste sostanze, a livello internazionale, da dove partono a dove arrivano; inoltre è stato possibile osservare i vari tipi di droga che vengono sequestrati giornalmente. Il comandante Milazzo ha affermato infatti “ciò che mi preoccupa di più è che queste sostanze vengono vendute all’interno delle scuole, delle discoteche…in luoghi comuni; inoltre – dichiara – dell’utilizzo di queste sostanze si è abbassata notevolmente l’età, arrivando ai 12-15 anni”.

Per concludere c’è stato l’intervento del comandante Di Franco che ha spiegato come funziona il corpo operativo dell’unità navale. 

Alla fine della conferenza sono state date delle informazioni relativamente ad alcuni bandi di concorso, uno di reclutamento e l’altro per le scuole, d’intesa col Miur, attraverso il quale i ragazzi potranno esprimersi con degli elaborati proprio sulla legalità economica.

Una mattinata molto intensa che si è conclusa nel campo dell’istituto con una dimostrazione dell’unità cinofila; forse per parecchi ragazzi è stato il momento più atteso poiché è stato possibile assistere al connubio fra il personale appositamente addestrato e uno splendido esemplare di pastore tedesco e osservare pertanto, come sia possibile individuare droghe di vario tipo contenute in zaini o bagagli.

Marica Genovese III C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.