PARITA’ DI GENERE: IL LUNGO CAMMINO DELLE DONNE

IL LUNGO CAMMINO DELLE DONNE

Durante le ore di Storia, abbiamo approfondito il tema della “parità di genere”.

Con questa definizione si intende che l’uomo e la donna devono godere delle stesse opportunità in tutti gli aspetti della vita quotidiana.

Nella nostra Costituzione questo principio viene sancito dall’articolo 3 che recita: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

PARITA' DI GENERE: IL LUNGO CAMMINO DELLE DONNE

La parità di genere è dunque un diritto umano fondamentale che garantisce alle donne parità di accesso all’istruzione, ad un lavoro dignitoso, la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici.

Purtroppo questo diritto non viene sempre rispettato anche ai giorni nostri.

PARITA' DI GENERE: IL LUNGO CAMMINO DELLE DONNE La parità di genere è dunque un diritto umano fondamentale che garantisce alle donne parità di accesso all’istruzione, ad un lavoro dignitoso, la rappresentanza nei processi decisionali, politici ed economici.

Nel mondo occidentale la donna ha lottato per vedere riconosciuti i propri diritti e liberarsi di alcuni stereotipi che la relegavano al ruolo di moglie e madre.

All’inizio del ‘900, in Italia, le prime battaglie del movimento femminista riguardavano il diritto di voto e il mantenimento del posto di lavoro. Già nel 1906 Anna Maria Mozzoni e Maria Montessori presentarono una petizione al Parlamento per il voto femminile. Anche Anna Kuliscioff si era impegnata al favore del voto alle donne con la rivista “Critica Sociale”. La presenza della donna all’ interno della società italiana era più arretrata dispetto al resto d’Europa. Si pensi che le donne in Italia hanno votato per la prima volta nel Referendum del 2 giugno del 1946.

Oggi la situazione nella società occidentale è notevolmente migliorata e le donne possono liberamente scegliere il percorso professionale che preferiscono e occupare con successo posti che un tempo non lontano erano loro preclusi. PARITA' DI GENERE: IL LUNGO CAMMINO DELLE DONNE
SAMANTHA CRISTOFORETTI

Oggi la situazione nella società occidentale è notevolmente migliorata e le donne possono liberamente scegliere il percorso professionale che preferiscono e occupare con successo posti che un tempo non lontano erano loro preclusi.

Tuttavia, nonostante il cambiamento culturale non si è ancora raggiunta una piena “parità di genere”.

PARITA' DI GENERE: IL LUNGO CAMMINO DELLE DONNE
DISPARITA’ DI RETRIBUZIONE

Se poi ci spostiamo nei paesi in via di sviluppo, la disparità tra uomini e donne appare ancora più evidente.

In questi paesi le donne non hanno accesso alle cure mediche, ad un’adeguata alimentazione e all’istruzione.

Quest’ultima penalizzazione impedisce loro di essere autonome economicamente e socialmente.

La parità di genere è la condizione indispensabile per una società più giusta ma il cammino da fare è ancora lungo e complesso.

Simon KURTESI e Jeferson FIUMARA

Classe II A – Scuola secondaria I grado “G. VERGA”

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.