Stello Vadalà, uomo del fare, cittadino onorario di Milazzo

Cerimonia solenne e atmosfera di festa nella Sala consiliare del Palazzo dell’Aquila di Milazzo per il conferimento della cittadinanza onoraria al nostro Dirigente Scolastico, professor Stello Vadalà.

Martedì sera l’intero Consiglio comunale, una rappresentanza cittadina, un nutrito gruppo di familiari, docenti e amici, fra cui autorità civili e militari, alle ore 19 hanno voluto stringersi attorno al docente messinese per la cerimonia di assegnazione del riconoscimento onorifico, avvenuto per mano del Sindaco della città mamertina, avv. Giovanni Formica.

Martedì sera l’intero Consiglio comunale, una rappresentanza cittadina, un nutrito gruppo di familiari, docenti e amici, fra cui autorità civili e militari, alle ore 19 hanno voluto stringersi attorno al docente messinese per la cerimonia di assegnazione del riconoscimento onorifico, avvenuto per mano del Sindaco della città mamertina, avv. Giovanni Formica.

L’importante riconoscimento, su proposta del Presidente comunale Gianfranco Nastasi, è stato deliberato con voto unanime dal Consiglio comunale con la seguente motivazione:

il prof. Vadalà si è distinto per «una moderna visione e spiccate doti organizzative e dirigenziali, rilanciando e ricostituendolo, l’I.T.T. Ettore Majorana di Milazzo. Un polo tecnologico di eccellenza che oggi, costituisce un fiore all’occhiello dell’intera provincia e della regione tutta.  Ha promosso attraverso l’istituzione scolastica rappresentata, la cultura del lavoro, ed una politica scolastica palesemente volta alla crescita umana e professionale degli alunni ai quali si è dedicato, allo scopo di formare uomini rispettosi delle istituzioni e consci dei propri doveri, futuri e consapevoli cittadini di domani».

Vari i momenti importanti della cerimonia e tutti densi di spunti di riflessione soprattutto le parole di elogio del Presidente, dott. Nastasi e del sindaco, avv. Formica, il quale ha voluto ricordare a tutti i presenti che il conferimento della cittadinanza onorifica a Stello Vadalà vuole rappresentare un richiamo al valore della competenza, valore che negli ultimi anni sembra essersi smarrito nel nostro Paese. 

Vari i momenti importanti della cerimonia e tutti densi di spunti di riflessione soprattutto le parole di elogio del Presidente, dott. Nastasi e del sindaco, avv. Formica, il quale ha voluto ricordare a tutti i presenti che il conferimento della cittadinanza onorifica a Stello Vadalà vuole rappresentare un richiamo al valore della competenza, valore che negli ultimi anni sembra essersi smarrito nel nostro Paese

Proprio con questo atto il comune di Milazzo vuole ricordare ai propri concittadini e particolarmente ai giovani che il successo si conquista con fatica e impegno, acquisendo competenze, “così come Stello Vadalà ha competenza in ciò che fa”.

Segno tangibile della riconoscenza e dell’affetto di tutta la comunità milazzese, il conferimento onorifico suggella un legame con il territorio di Milazzo iniziato ben 12 anni fa, quando cioè il prof. Vadalà si è insediato alla direzione dell’Istituto milazzese, facendosi immediatamente apprezzare per la serietà, l’operosità, il senso civico e il rispetto istituzionale che hanno sempre contraddistinto e guidato il suo operato.

Un impegno quello del Dirigente Vadalà che si è da subito declinato nel segno della condivisione e della comunicazione, interpretando il proprio ruolo in modo attivo e aperto, creando fortissime sinergie e solide relazioni con il territorio, i cittadini e le Istituzioni. In questo ambito si è distinto, con le proprie azioni, divenendo per tutta la collettività, in primis scolastica, un esempio oltre che guida, pensando, vivendo e operando delle scelte per il Majorana all’insegna della promozione e valorizzazione di tutte risorse umane costituenti la propria istituzione.

L’orgoglio vissuto personalmente dal “nuovo cittadino milazzese” è sicuramente l’orgoglio dei 170 docenti, dei 1600 alunni, del personale ATA e dell’intera popolazione scolastica per aver condiviso il percorso di fiducia e responsabilità che ha animato e che anima la vita dell’Istituto.  

L’aver reso sempre più elevata la qualità dell’apprendimento e del benessere dei nostri allievi rappresenta, quindi, la nota distintiva di un “uomo del fare” e la diretta testimonianza di una personalità dalle non comuni doti intellettuali, professionali e, soprattutto, umane.

Complimenti Dirigente Stello Vadalà da una comunità scolastica che vive orgogliosamente il senso di appartenenza ad una istituzione che, oltre ad essere comunità educante è, anche e soprattutto, comunità di intenti e di affetti.

Franca Genovese

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.