Il più grande farmaco gratuito… il mare

La scienza ha scoperto il segreto che sta nell’acqua: lo ha rivelato uno studio scientifico durato dieci anni pubblicato sulla rivista Environmental Psychology.

La ricerca ha mostrato come l’acqua abbia il potere di rilasciare sostanze chimiche collegate alla felicità, serotonina e ossitocina. E una vita felice si traduce in una vita più lunga, quindi in poche parole il mare allunga la vita. Infatti, secondo lo studio, soltanto guardare il mare o un paesaggio marittimo fa attivare le parti del nostro cervello associate a un atteggiamento positivo, alla stabilità emotiva e al recupero di ricordi positivi.

Nello studio svolto sono stati analizzati il rendimento e la concentrazione di due gruppi di studenti: uno a cui erano state assegnate stanze con vista mare e un altro a cui erano state date stanze in cui era possibile vedere soltanto palazzi. Il primo gruppo rispetto al secondo ha dato risultati brillanti ed anche una maggiore capacità di attenzione. Inoltre, l’acqua del mare è salutare, ricca di sali minerali; gli esperti, infatti, raccomandano di respirare profondamente l’aria salmastra, approfittando soprattutto dei momenti in cui il mare è mosso e le onde liberano le particelle di cloruro di sodio, di magnesio, di iodio e di potassio.

Il colore blu, dal punto di vista fisico, rallenta le funzioni vegetative, come il ritmo cardiaco, respiratorio e della pressione sanguigna. Rappresenta inoltre la quiete, l’appagamento, l’armonia interiore.

La barca è il luogo ideale per la cosiddetta “talassoterapia”, ormai sempre più utilizzata per prevenire molte patologie. Attraverso l’uso di acqua di mare, alghe, sabbia, si ottengono incredibili benefici a livello di reumatismi e dolori muscolari ma anche ottimi risultati estetici sul fronte cellulite e un’esfoliazione profonda della pelle. Anche solo facendo un bagno il massaggio dell’acqua attiva la circolazione, la salsedine libera le vie respiratorie e riduce le forme allergiche.

L’acqua marina ha, inoltre, proprietà antinfiammatorie per la pelle, grazie alla presenza di sodio, rame e zolfo, perciò chi soffre di disturbi dermatologici può trarne giovamento. L’acqua marina aiuta a combattere gonfiori e ritenzione idrica attraverso l’osmosi, favorendo il drenaggio dei liquidi.

In più nuotare, camminare in acqua, aiuta la circolazione e ha un ottimo effetto sulla nostra pelle a buccia d’arancia, oltre a permetterci di fare attività fisica senza sudare, o chiusi in una palestra.

Non c’è niente di più bello di una bella camminata in riva al mare! Respirando lo iodio e gli altri sali contenuti nell’aria in riva al mare, possiamo dare una scossa al nostro metabolismo bloccato o rallentato e avere benefici.  A parer mio il mare per noi siciliani è respiro quotidiano, è vita.

Vallo a spiegare, il mare, a chi non c’è nato…

Vallo a spiegare che per noi gente di mare, il solo guardarlo, è già tutto.

Marica Genovese 3° C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.