“IELS Malta”, una scuola per approfondire l’inglese

alunni Foscolo a Malta

Il 12 marzo 2018, per sei giorni, noi ragazzi delle classi terze della scuola secondaria “Foscolo” di Barcellona Pozzo di Gotto, siamo andati in viaggio d’istruzione a Malta e abbiamo visto molte cose belle. Ma la cosa più interessante che abbiamo fatto, a parere mio, è stato lo stage d’inglese presso una delle più prestigiose scuole di lingue dell’isola: “l’Istituto di Studi di Lingua Inglese” o IELS. Lo abbiamo frequentato tutte le mattine per tutta la durata della nostra permanenza e si è trattato di un corso all’avanguardia in una struttura bellissima e moderna. Il primo giorno ogni alunno ha fatto un test per valutare la sua situazione iniziale e il livello linguistico di base, cosicché in seguito hanno smistato i corsisti con un punteggio alto nella corso A e i restanti nel corso B, in diverse classi. Io sono stato nel corso A, quindi posso parlare dell’altro solo per quello che mi hanno raccontato i miei amici. Per cominciare la nostra insegnante era Erna Jakab, una delle docenti migliori che io abbia mai avuto perchè ti coinvolgeva nella lezione scherzando, parlando. E non era una lezione semplice, come a scuola, perchè era un, diciamo così, “riunirsi tutti insieme” per imparare. È stata un’esperienza molta bella e strana allo stesso tempo, perchè mi aspettavo un ambiente come la scuola, con rimproveri, ecc. Invece era un posto accogliente che ti faceva sentire a casa. Nella ricreazione eravamo liberi di girare per questo immenso edificio e, al piano terra, c’erano delle macchinette dove potersi servire e degli Ipad con cui potevi navigare… Una cosa molto bella, secondo me. In questo stage, anche se per solo una settimana scarsa, ho imparato molte cose ed è stato come se tutto quell’ambiente moderno e il contesto in generale mi facesse venire più voglia di studiare. Per quanto riguarda il corso B, non cambiava niente, tranne per il fatto di avere un diverso insegnante. Mi ricordo che ci hanno dato persino una card studente e che il primo giorno hanno fatto un discorso su cos’era il corso in generale e di cosa trattava. Le nostre professoresse accompagnatrici del viaggio d’istruzione non potevano entrare nelle nostre classi e quindi, una volta varcata la soglia dell’edificio, eravamo liberi come il vento. Comunque abbiamo imparato esclusivamente con giochi ed attività laboratoriali. Mi spiego meglio. Per esempio abbiamo giocato al “Gioco dell’oca”, in cui ogni pedina si muove tra piattaforme su cui erano disegnate delle forme geometriche, e in base a qual era la forma si doveva o mimare, disegnare, descrivere la parola scritta nel foglietto preso in precedenza, ovviamente tutto in inglese. Oppure c’è stata la volta in cui, per imparare le parti del corpo, abbiamo cantato una canzoncina tutti insieme, ripetendo e aumentando il tempo ogni volta che finiva. La nostra docente sapeva un po’ di italiano, ma non l’ha mai parlato con noi: parlava esclusivamente in inglese, un altro modo questo per imparare in “full immersion”. Insomma, questo è stato il nostro corso d’inglese “IELS Malta”, al termine del quale, naturalmente, tutti abbiamo conseguito una certificazione delle competenze e del livello raggiunto. E’ stata sicuramente una bellissima esperienza educativa e di vita che ricorderemo per sempre e che ci ha fatto imparare molto.

Alessandro Isgrò

Classe III, Scuola Sec. di 1° grado “Foscolo” di Barcellona P.G.

[aesop_gallery id=”11271″ revealfx=”off” overlay_revealfx=”off”]

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.