Giovanni Crisafulli professionista dell’Energia

Salve ragazzi,

mi chiamo Giovanni Crisafulli, ho 22 anni, sono “un po’ anziano” rispetto a voi che ancora frequentate la scuola.

Ho conseguito il diploma di perito elettrotecnico presso il Majorana nel luglio 2014, con una votazione di 97/100.

Non scrivo ciò per vantarmi, ma per farvi conoscere la mia esperienza.
Sono passati solo tre anni da quando mi sono diplomato e praticamente, o per il buon voto di diploma o per l’ottima preparazione acquisita nel quinquennio scolastico, non sono stato mai “fermo” dal punto di vista lavorativo.

La mia prima esperienza professionale risale al settembre del 2014.

Pensate solo 2 mesi dal conseguimento del diploma!!!

Infatti, dopo aver superato una selezione, sono stato assunto con contratto annuale di stagista presso la centrale elettrica di Ragusa.

Durante questo primo anno di lavoro, ho avuto la possibilità di mettere in atto quanto studiato sui libri di scuola, ho arricchito le mie abilità pratiche ed ho cominciato a lavorare prima sugli impianti elettrici di tipo civile e via via su strutture impiantistiche più complesse, sia nell’ambito civile che in quello industriale.

Ho iniziato ad installare sistemi di pressurizzazione per impianti di pompaggio e compressione, sviluppando nella pratica quadri elettrici con il “famoso” per noi “Elettrotecnici” collegamento “stella-triangolo”, tante volte studiato e realizzato nei laboratori di TPSEE con i nostri professori.

Mi sono occupato sia di manutenzione ordinaria e straordinaria di pannelli fotovoltaici che di gruppi elettrogeni.

Completato lo stage a Ragusa, ho deciso di provare ad intraprendere la carriera universitaria e mi sono iscritto in ingegneria gestionale presso l’Università degli Studi di Messina. Mi è sembrato all’inizio un azzardo, ma ogni volta che percorrevo la strada che porta all’Università mi venivano in mente le parole dei miei professori che mi dicevano di crederci sempre e che nulla è impossibile per chi vuole raggiungere con tutto se stesso un obiettivo.

Nel 2016, dopo pochi mesi dal completamento dello stage, sono stato contattato per un colloquio di lavoro e, quindi, assunto da una famosa multinazionale francese del settore energetico la “ENGIE”; con la quale ho stipulato un contratto di apprendistato triennale come manutentore elettrico presso il presidio ospedaliero Papardo di Messina.

La mia attuale condizione è quella di studente in ingegneria e contestualmente lavoratore.

Da un primo bilancio, a tre anni dal diploma di perito elettrotecnico al Majorana di Milazzo, posso affermare di sentirmi molto soddisfatto, oltre che fortunato per come si sta sviluppando la mia carriera professionale e sempre più orgoglioso per la scelta intrapresa, con il supporto dei miei genitori, all’età di 14 anni.

Se non fosse stato per la quantità e qualità di competenze acquisite durante il quinquennio vissuto, con orgoglio e intensità, al Majorana, istituto che reputo tra i migliori del comprensorio, non sarei stato certamente in grado di affrontare con successo i vari colloqui di lavoro e di raggiungere alti livelli di professionalità.

Mi rendo conto, ragazzi, che il mio può sembrare un inutile elogio del corso di studi in Elettrotecnica ma vi assicuro che non è così.

Dopo soli tre anni dal diploma, riconosco alla “mia scuola” molti punti di forza, in particolare mi piace sottolineare la possibilità che hanno gli alunni di acquisire un’approfondita preparazione “teorica”, ciò mi ha consentito di affrontare sul posto di lavoro complesse problematiche tecniche, provocando molte volte, vista la mia giovane età, lo stupore e l’ammirazione di tecnici anziani e con maggiore esperienza. Pensate che soddisfazione!!!!

Ritengo eccellente la professionalità dei docenti e il loro approccio con gli allievi, sia durante i 5 anni di corso che nella fase post-diploma. Pensate che, ancora adesso, sono in contatto con i miei prof. Essi tengono così tanto al futuro di noi ex studenti che ci avvisano con una telefonata o un sms di nuove opportunità professionali, ci indicano l’azienda a cui inviare il curriculum, si informano sugli sviluppi delle nostre carriere professionali.

Questo è il modo di “fare” che contraddistingue il Majorana, ciò che fa la differenza rispetto ad altre realtà e che mi fa sentire sempre parte attiva della comunità scolastica in cui sono cresciuto, anche dopo tre anni dal diploma.

Ragazzi, vi saluto. In bocca al lupo per il vostro futuro!

 

Giovanni Crisafulli

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.