LA VIOLENZA SULLE DONNE

In quest’ultimo periodo si sono verificati molti casi di violenza sulle donne. Il 25 novembre è il giorno in cui si ricordano tutte le donne uccise, vittime di violenze. È una ricorrenza istituita dall’assemblea delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999, l’assemblea ha scelto questa data in ricordo dell’uccisione delle sorelle Mirabal avvenuta nel 1960 e proprio in quel giorno l’anno dopo ci fu il primo incontro Internazionale Femminista delle donne latinoamericane e caraibiche.

Il simbolo della giornata internazionale contro la violenza sulle donne sono delle scarpe rosse abbandonate pe le vie delle città, il colore rosso lascia trasparire la forza della violenza quando colpisce ma anche il coraggio delle donne. Molte città la mattina del 25 novembre hanno colorato alcune panchine di rosso. La violenza può essere riassunta in tre parole: minacciare, umiliare, picchiare. La violenza non è solo aggressione fisica di un uomo contro una donna ma, comprende anche violenze psicologiche, minacce e persecuzioni. Che nei casi più gravi si trasforma in un femminicidio.

Infatti ogni 3 giorni nel nostro paese un uomo uccide una donna. Io penso che una donna al primo segnale di violenza deve subito denunciare perché chi ti picchia non ti ama.

Deborah Impalà II B

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.