I GIOVANI E IL VOLONTARIATO

Le attività di volontariato sono gesti non retribuiti e spontanei. Sono dei veri atti di solidarietà in difesa dei più deboli ma anche volti a intervenire in difesa del territorio in caso di calamità.

Scegliere di fare volontariato significa fare propri i valori della solidarietà, dell’impegno e della responsabilità dei confronti di chi è meno fortunato o che non riesce a tenere il passo in una società sempre più competitiva. Purtroppo il divario tra chi è ricco e chi vive in condizioni di miseria si fa sempre più ampio. Dare un aiuto a coloro che ne hanno di bisogno è un dovere di tutti noi a prescindere dal fatto che chi aiutiamo sia più o meno responsabile della condizione in cui versa.

Ciò però non basta perché è essenziale che anche lo Stato debba farsi carico delle gravi situazioni di disagio sociale aiutando i più deboli e cercando di creare una situazione di eguaglianza tra tutti i cittadini. Il volontariato colma dunque il vuoto lasciato dallo Stato offrendo il proprio tempo e la propria disponibilità in modo gratuito.

Nel nostro Paese, essendo quest’ultimo prevalentemente cattolico, quasi la metà delle associazioni di volontariato sono di natura cattolica, però ciò non significa che la solidarietà dipenda solo e soltanto dalla fede religiosa o da un unico credo politico. In Italia sono in costante crescita le associazioni sociali costituite da un atto scritto in cui precisano regole e operato. Molto diffuse sono anche le cooperative sociali, nate per l’interesse pubblico, che attraverso l’erogazione di servizi socio-sanitari o educativi permettono l’inserimento di gente disoccupata nel mondo del lavoro. Vi sono anche altre associazioni private di volontariato, le fondazioni, che utilizzano il ricavato delle loro opere e il patrimonio a disposizione   per migliorare la vita della collettività. Un’altra forma di volontariato privato è rappresentata dalla beneficenza o dai programmi televisivi che sensibilizzano la popolazione sui problemi che colpiscono l’uomo, l’ambiente e gli animali.

Fare volontariato significa essere efficaci ed efficienti. L’aiuto deve essere il più possibile continuativo e professionale, solo così si avranno risultati positivi.

Oggi il volontariato sta diventando sempre più una realtà economica. Oltre a produrre aiuto e benessere sociale, ha portato alla nascita di nuove professioni e nuovi posti di lavoro retribuiti, grazie all’impegno dei volontari che oltre ad una gratificazione personale nel dare aiuto lo ha fatto divenire un nuovo lavoro sostituendo quello di tutti i giorni.

Giulio Bonanno 3C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No announcement available or all announcement expired.