L’I.C. Elio Vittorini verso il Code Week E.U.

L’I.C. Elio Vittorini n.15 ha aderito alla settima del Code Week EU e ha registrato la propria attività sulla mappa degli eventi Code.Org. La Partecipazione di tutta la scuola secondaria di primo grado al webinar interattivo ha consentito non solo ai discenti, ma anche al corpo docente, di contribuire alla diffusione del Coding nelle scuole e far loro percepire la “dimensione europea”, attraverso una competizione a livello internazionale svoltasi in lingua inglese.

Code Games video realizzato dai ragazzi

Più di 5675 registrazioni hanno unito i ragazzi appartenenti ai diversi stati europei in una diretta volta, attraverso un gioco a squadre, a risolvere quesiti di Coding. Introdurre il pensiero computazionale, all’interno delle pratiche educative, rappresenta una priorità nel Digital Education Action Plan. l’Europe Code Week viene vista come “un apri pista” affinché questa pratica entri a pieno titolo nelle scuole entro il 2020. Molti sono i problemi da risolvere e forse ancora molta strada dev’essere intrapresa per promuovere una sensibilizzazione verso un approccio educativo innovativo che faccia perno sull’informatica. Chi guarda con nostalgia al passato, non riesce ad integrarsi con la nuova realtà e, si rifiuta di comprendere l’importanza della diffusione del Coding nelle scuole, visto solo come una perdita di tempo che rinforza nei ragazzi la loro predisposizione innata verso i videogames. Per comprendere il Coding e scoprire la sua valenza educativa dobbiamo effettuare un viaggio a ritroso nel tempo che ci consenta di accostarci alle figure di Ada Lovelace e Charles Babbage che, con la loro incessante corrispondenza, hanno mosso i primi passi verso la scienza informatica. Charles lavorava alla progettazione di un calcolatore universale e Ada stava cercando il modo di far funzionare la nuova macchina che stava programmando affinché essa, tramite dei comandi, potesse risolvere calcoli complessi. Nel lavoro dei due matematici si può scorgere la pietra angolare della società odierna che ha stravolto il modo di comunicare. A circa centottant’anni di distanza i due studiosi possono essere considerati i pionieri del mondo interconnesso e delle comunicazioni tramite internet. Macchina e programmatore costituiscono due facce della stessa medaglia, una separazione di ruoli che vede ideatori ed esecutori impegnati per sfruttare al massimo “la macchina” che una volta programmata, attraverso semplici ed elementari passaggi, sarà in grado di risolvere procedimenti complessi. Il pensiero computazionale richiede la tecnologia e questa non può sussistere senza pensiero computazionale. Da quest’ultima osservazione si può ben capire l’importanza del Coding, che in un futuro immediato dovrebbe costituire una materia trasversale all’interno dei curricula. Il Coding non è “giocare” al computer perché dietro quei comandi che vengono impartiti per risolvere un determinato quesito, si scrivono linee di codice e si avviano i discenti, di ogni ordine e grado a muovere i primi passi verso la scienza informatica.

Il corpo docente dell’I.C. Elio Vittorini, preparato e aperto alle nuove pratiche educative e tecnologiche, aderisce con entusiasmo e voglia di sperimentarsi nelle sfide quotidiane che vengono sollecitate dalla nostra società in ambito scolastico.

Rossella Martelli

I.C. Elio Vittorini n 15 Messina.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No announcement available or all announcement expired.