Estate e vacanze. 5 consigli contro gli hacker (tg3)

da tg3

Cambiare spesso password a smartphone e tablet e occhio al wi-fi pubblico

Cambiare spesso la password, non lasciare incustoditi e accesi telefonini e tablet. Sembrano consigli scontati, ma con l’estate e le vacanze è più facile dimenticare sulle spiagge e nei bar i nostri dispositivi. E così un calo di attenzione può essere fatale lasciando campo libero agli hacker che non a caso preferiscono i mesi estivi per entrare in azione e rubare i dati personali.

“Oggi le organizzazioni criminali non puntano più ad attaccare le infrastrutture di rete aziendali, spesso notevolmente protette, ma il singolo utente, anche e soprattutto mentre è in ferie, con attacchi di phishing personalizzato”, spiega Hassan Metwalley, fondatore di Ermes Cyber Security, startup nata al  Politecnico di Torino. “Gli hacker non vanno in vacanza – continua – ma anzi utilizzano questa stagione per sfruttare le distrazioni maggiori degli utenti. Spesso infatti molti attacchi informatici avvengono semplicemente per superficialità o a causa di comportamenti apparentemente innocui”.

Ecco quindi i 5 consigli che gli esperti della app suggeriscono per stare tranquilli sotto l’ombrellone.

Il primo, utile tutto l’anno, è aggiornare password troppo deboli o identiche tra loro per vari servizi, situazione che facilita attacchi diretti. Altra attenzione è scegliere accuratamente il posto in cui ci si connette, soprattutto il WiFi pubblico, usato in vacanza o in viaggio e spesso giudicato non sicuro perché moltiplica la possibilità che qualche malintenzionato possa sottrarre dati al nostro dispositivo o infettarlo con un virus.

Occhio anche a scaricare illegalmente applicazioni piratate. Queste sono uno dei veicoli principali attraverso cui gli hacker distribuiscono virus malevoli. Altri consigli sono poi quelli di portare con se’ chiavette Usb cifrate per trasportare i dati e “chiudere sempre la porta a chiave” dei propri dispositivi.

D’estate è più facile allontanarsi dal proprio smartphone magari per fare un bagno e una passeggiata e può capitare di lasciarlo incustodito, aumentando il rischio di furto. Per questo tutti i telefoni devono essere sempre protetti da un codice di sicurezza che ne renda quantomeno sicuro il contenuto.

Infine, dagli esperti di F-Secure arrivano i consigli anche per chi ha una casa ‘smart’ e connessa che lascia incustodita per le ferie: usare password forti sulla rete WiFi domestica, assicurarsi che il modem o il router usi l’ultima versione del software, aggiornare sempre i programmi su tutti i dispositivi connessi (dalla tv al termostato) e disconnettere quelli che restano inutilizzati.

L’ideale migliore è comunque quella di spegnere tutto, il WiFi e la connessione Internet

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.