La bandiera di combattimento alla fregata Rizzo sarà consegnata a Milazzo

La cerimonia di consegna della bandiera di combattimento della fregata Luigi Rizzo avrà luogo nella città di Milazzo il prossimo 8 ottobre, giorno in cui ricorre il 131° genetliaco dell’Eroe.

Lo ha ufficializzato l’Ammiraglio di Divisione Giuseppe Berutti Bergotto che in una lettera al sindaco Giovanni Formica ha comunicato che il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra, Valter Girardelli ha acconsentito alla richiesta inviata dal sindaco nei mesi scorsi per far svolgere il prestigioso evento nella città del Capo.

“Ricordando la millenaria storia della città, il suo intimo rapporto con il mare e con la Marina Militare ­ – scrive Berutti Bergotto ­-  in particolar modo quest’anno nel quale celebriamo il centenario dell’eroica impresa dell’Ammiraglio Luigi Rizzo nelle acque di Premuda, sono certo che i profondi legami di amicizia che legano la città di Milazzo e la Marina Militare si rafforzeranno ulteriormente”.

Una notevole soddisfazione per l’Amministrazione mamertina che già dal gennaio 2016 si era proposta per ospitare nel porto di Milazzo tale cerimonia, ricordando che Milazzo è stata quella che ha dato i natali all’Eroe ed è quella dove vive anche la figlia di Rizzo, la contessa Maria Guglielmina Bonaccorsi Rizzo.

“Ad ottobre Milazzo ospiterà re un evento che resterà nella storia e nella memoria dei suoi cittadini – afferma il sindaco Formica – ed esprimo il mio plauso all’Ammiraglio Girardelli che ha apprezzato la natura dei sentimenti che hanno motivato le mie richieste dettate dalla patriottica ammirazione verso il concittadino Luigi Rizzo e la Marina Militare, in virtù del fatto che in passato la stessa Marina ha riservato attenzione nei confronti della figlia Maria Guglielmina, già madrina della prima fregata Rizzo, nel 1962 nel porto di Milazzo e nel dicembre 2015 nei cantieri di Riva Trigoroso.

E ringrazio il mio esperto, il dott. Pierpaolo Ruello per la serietà e l’impegno profuso nella costruzione di rapporti di fiducia e collaborazione con lo Stato Maggiore della Marina militare. È soprattutto grazie a lui che la città potrà ospitare una manifestazione prestigiosa che resterà nella storia”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.