Manifestazioni e annullo speciale per Quasimodo

Iniziano oggi (14 giugno), a Roccalumera e a Messina, gli eventi per il 50° della morte di Salvatore Quasimodo, Nobel della Letteratura nel 1959. Sedi degli appuntamenti culturali il “Parco Letterario Quasimodo” di Roccalumera e la Città Metropolitana.  Il “Parco” occupa parte dell’ex stazione ferroviaria in cui si trovano 5 vagoni-merci trasformati in treno-museo.

A sostenere l’iniziativa vi è il Circolo Filatelico Peloritano, che ha predisposto una mostra di cartoline d’epoca del comprensorio jonico. Il Peloritano ha inoltre ottenuto l’attivazione al “Parco Quasimodo”, di un Ufficio distaccato di Poste Italiane, che sarà dotato (dalle ore 9,30 alle 13,30 di oggi) di annullo speciale. L’Associazione ha anche deciso di fare stampare una cartolina ufficiale numerata su cui potrà essere apposto il nuovo francobollo di Quasimodo che sarà emesso oggi.

A Roccalumera, il programma odierno, alle ore 10, prevede la deposizione di una corona floreale al monumento dedicato al poeta in  Piazza Quasimodo; alle 10.30 la presentazione del timbro postale; alle 11.30 il convegno “Salvatore Quasimodo: cinquant’anni dopo”.

Questo pomeriggio, inoltre, alla “Galleria provinciale d’arte moderna e contemporanea” della Città Metropolitana di Messina (via XXIV Maggio),  il Circolo Filatelico esporrà cartoline d’epoca su Messina. Nei saloni dell’ex Provincia regionale è  previsto un convegno (ore 16.30) sulla figura del Premio Nobel.

Il Circolo Filatelico Peloritano, intanto, nell’occasione intende sollecitare il Comitato organizzatore dell’evento affinchè si adoperi, presso le sedi opportune, perché venga riacquistata e torni quindi a Messina la medaglia d’oro (23 carati) consegnata a Salvatore Quasimodo a Stoccolma, che nel dicembre 2015, su disposizione del figlio Alessandro, fu venduta da una casa d’asta di Torino a un collezionista di Firenze per 100mila euro.

Ad impegnarsi in tal senso potrebbe essere la Regione, che potrebbe poi decidere dove lasciare in esposizione il prestigioso Premio in memoria di Quasimodo, unico siciliano ad ottenere, dopo Luigi Pirandello nel 1934, il riconoscimento internazionale per la Letteratura.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.