I giovani ALFIERI della Repubblica

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.lettore.org/home/wp-content/plugins/count-per-day/counter-core.php on line 44

Il capo dello stato Sergio Mattarella ha deciso di nominare, qualche settimana fa, Alfieri della Repubblica italiana 29 ragazzi che si sono distinti nel campo dello studio, dello sport, della scienza, dell’arte, del volontariato o che abbiano compiuto atti ispirati al senso civico, all’altruismo e alla solidarietà.
In particolare, si tratta di ragazzi che non hanno ancora compiuto la maggiore età ma che rappresentano validi modelli di cittadinanza.
Il presidente Mattarella, nel suo discorso di premiazione, ha sottolineato con particolare compiacimento che il riconoscimento nasce dalla corresponsabilità dimostrata dai giovani per le sorti comuni del nostro Paese. “Avete fatto capire col vostro esempio che bisogna essere protagonisti e costruire il futuro senza chiudersi in una dimensione personale, individuale, magari con egoismo. Al contrario, vi siete impegnati in iniziative che riguardano gli altri, l’intera comunità nazionale, e la comunità in cui vivete”.
Egli ha premiato, dunque, Simone Baglivo, classe 2000, per il settore ambiente, tutela e promozione del territorio. Chiara Vallati, classe 2004, che con il suo impegno e la sua dedizione all’interno della struttura Campo dei Miracoli, del quartiere periferico di Corviale a Roma, offre un esempio di cittadinanza attiva dimostrando che anche in contesti difficili la legalità e la crescita di opportunità possono trovare spazio.
Nazifa Noor Ahmad, 16 anni, si è distinta per l’attività di interprete svolta nei centri accoglienza per i migranti.
Mattarella non si è limitato a consegnare targhe di riconoscimento solo ai singoli ma ha onorificato gruppi di essi che hanno cooperato gli uni con gli altri.
Sono, dunque, Alessia De Stefano, Davide Festugato, Dalila Manzi, Pier Francesco Masci, Chiara Mignardi, Giorgia Rizzi, Antonio Ruggiero, Matteo Sala, Matteo Zicchieri ad aver ricevuto la targa “Ai giovani coraggiosi che difendono la natura“.

La classe di Iulia – Scuola dell’infanzia Comune di residenza Tonadico sulle Dolomiti ha, invece, ricevuto la targa “Ai piccoli maestri delle inclusioni“.
Infine, “Agli innovatori che difendono l’ambiente” che comprendeva Gabriele Mariello, Roberto Leone e Alessandro Bruno, provenienti da Gallipoli,
per aver  realizzato un innovativo progetto scientifico dal titolo “A passo… di Lumaca!”, vincitore della medaglia d’oro della competizione internazionale Genius Olympiad 2017 degli Stati Uniti e finalista del Concorso europeo “I giovani e le Scienze” 2017, promosso dalla Direzione generale Ricerca della Commissione europea e organizzato dalla Federazione Associazioni Scientifiche e tecniche.

Carlotta Giovenco, Giulia Previti III C BS

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.