Ettore Majorana a ottant’anni dalla scomparsa

Una giornata di studio dedicata al grande fisico catanese dall’Istituto “E. Majorana” di Milazzo.

Ettore Majorana è una di quelle figure che restano nell’immaginario collettivo sia per le vicende personali, in particolare per la sua scomparsa rimasta avvolta nel più assoluto mistero, che per le geniali intuizioni scientifiche di cui ancora si sta studiando l’effettiva portata e che avevano indotto lo stesso Fermi a paragonarlo a Newton e Galileo.

In occasione dell’ottantesimo anniversario della scomparsa, l’I.T.T. “Majorana” di Milazzo ha organizzato un percorso didattico, coinvolgendo un centinaio di studenti alla riscoperta del profilo umano e scientifico dell’eccezionale fisico siciliano, che, insieme agli altri componenti del cosiddetto gruppo dei Ragazzi di via Panisperna, fu uno dei protagonisti della rivoluzione culturale nel passaggio dalla fisica classica alla meccanica quantistica.

Gli allievi, suddivisi in gruppi di ricerca e seguendo una metodologia scientifica, hanno ricostruito la storia personale del grande siciliano, approfondendo il suo contributo alla scienza del Novecento e analizzando la storia della fisica.  I luoghi in cui Majorana ha vissuto sono stati descritti e raccontati per fornire al progetto quell’unitarietà che la ricerca scientifica sempre si propone. Il lavoro di ricerca si è naturalmente esteso agli altri membri del cosiddetto gruppo di via Panisperna, oltre che ai protagonisti di quella eccezionale stagione scientifica europea, da Heisenberg a Bohr, da Schrodinger a Dirac, solo per citarne alcuni.

I risultati dell’iniziativa sono stati esposti in forma multimediale dagli studenti e, stampati in formato poster, sono stati riuniti in un’esposizione permanente nei locali della scuola e saranno successivamente pubblicati per intero sul giornale on line dell’istituto. La giornata di studio del 26 marzo rappresenta pertanto la conclusione di un importante progetto didattico che ha consentito agli allievi di ampliare le proprie conoscenze anche al di là dei contenuti curriculari e di affinare la propria capacità di lavorare in gruppo.

La presenza del prof. Ettore Majorana, primo ricercatore all’Istituto Superiore di Fisica Nucleare di Roma e nipote del grande fisico catanese, nella qualità di autorevole relatore, è motivo di grande orgoglio per la scuola.

Il prof. Majorana ha partecipato ad importanti progetti scientifici, tra cui il “progetto Virgo”, che ha l’obiettivo di osservare le onde gravitazionali. Con lui i ragazzi dialogheranno di storia, fisica e matematica, dando il giusto significato a questo importante anniversario: riscoprire Majorana, il suo contributo alla scienza e l’attualità dei suoi studi.

Non si può infine non sottolineare come l’iniziativa evidenzi ancora una volta il senso di appartenenza e identità che tutte le componenti della scuola hanno sempre manifestato, fino a farlo diventare uno dei tratti distintivi dell’Istituto mamertino.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*