La moda di oggi e quella del passato

Oggi la moda, soprattutto quella seguita dai giovani, è basata sul “casual”, sull’improvvisazione, sull’invenzione creativa. Potremmo definire la moda come la tendenza dell’uomo ad appartenere ad un gruppo sociale che condiziona e permette di catalogare ogni individuo. Ad esempio tra i giovani il fatto di entrare a fare parte di un gruppo sta a significare anche l’acquisizione di caratteristiche particolari come il modo di vestire che lo rendono simile agli altri. La moda di oggi è cambiata parecchio rispetto a quella del passato. Oggi i ragazzi indossano camicie strette o tute larghe, jeans larghi strappati e scarpe da ginnastica nere o bianche. Le ragazze indossano magliette corte o felpe, jeans a vita alta o leggins, scarpe da ginnastica o stivaletti e capelli legati. I ragazzi del passato indossavano camicie a quadretti o a righe, jeans neri e se non volevano metterli indossavano lo smoking, scarpe nere e basse. Le ragazze del passato indossavano vestiti colorati o a pois. Se non volevano mettere il vestito indossavano una camicia colorata e jeans stretti alla vita, capelli mossi con sopra un fiocco e scarpe con mezzo tacco secondo la moda americana del tempo. Concludendo, penso che ognuno sia libero di vestirsi come crede. Non dimentichiamo però che alla fine ciò che rende unica la nostra vita non è unicamente avere l’ultimo paio di jeans firmati ma stare bene, avere una famiglia, gli amici il lavoro e godersi la vita non facendosi troppo condizionare da chi utilizza la moda per arricchirsi.

Rubbà Maria Pia Classe 2D

IC BASTIANO GENOVESE BARCELLONA

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*