Da Meccatronico a Meccatronico: Roberto Maimone incontra Simone Ruvolo

Mi chiamo Simone Ruvolo, ho 20 anni e sono un perito meccatronico. Ho conseguito il diploma nel 2015 con il massimo dei voti. Frequento l’Università degli Studi di Messina, corso di laurea Scienze Motorie, Sport e Salute e recentemente ho cominciato a lavorare presso l’A2A di San Filippo del Mela. Gioco a badminton, uno sport che si sta diffondendo sempre più. Detto questo, sono pronto a cominciare questa intervista!

Qual è il ruolo che ricopri in A2A?

Sono un operatore esterno di esercizio. Principalmente mi occupo del controllo visivo sull’impianto, rilevando i parametri di funzionamento e pronto a collaborare con la sala controllo per eventuali interventi manuali.

Quanto pensi che sia stato importante aver frequentato l’ITT Majorana nel settore meccatronico?

Moltissimo! La scuola fornisce le basi, importantissime per proseguire nell’ambiente di lavoro. Il settore meccatronico abbraccia tante discipline come la meccanica, l’elettronica e l’informatica ed è fondamentale nel mio lavoro avere una buona preparazione scolastica.

Quali attività svolte al Majorana ti hanno maggiormente aiutato nella selezione del tuo posto di lavoro?

Ho avuto la possibilità, grazie all’alternanza scuola-lavoro, di fare uno stage presso NIDEC ASI a Monfalcone (GO), un’azienda che si occupa di gestire la produzione di macchine elettriche rotanti, anche di grandi dimensioni. Un’esperienza davvero incredibile!

Cosa significa per un giovanissimo, in un periodo di crisi così grave, firmare un contratto di lavoro?

Firmare questo contratto di lavoro mi ha reso tanto orgoglioso, di me stesso e dei sacrifici che ho fatto. Non è semplice al giorno d’oggi avere questa possibilità e sono pronto a sfruttarla fino in fondo.

Ti sarebbe piaciuto fare delle esperienze lavorative al Nord o all’estero? Sei contento di essere rimasto in Sicilia?

Mi affascina da sempre l’idea di confrontarmi con altre realtà, non solo dal punto di vista lavorativo ma anche dal contorno. Detto questo, devo essere sincero: la Sicilia è casa mia, qui ho tutto, la famiglia, gli amici e sono davvero felice di poter lavorare a pochi passi da casa.

Che cosa consigli ad un giovane che si accinge a dover effettuare la scelta della scuola superiore?

Consiglio di seguire le proprie passioni, di non smettere mai di sognare in grande. La giusta scelta della scuola superiore è importantissima, direi fondamentale per un futuro roseo e pieno di soddisfazioni.

Che cosa ti auguri per il tuo futuro?

Ho tanti progetti e spero di poterli realizzare. Un tassello importante è sicuramente la laurea in Scienze Motorie, considerando la mia enorme passione per lo sport. Nonostante questo, il lavoro rappresenta la mia priorità e spero di ritagliarmi uno spazio, progredire verso impieghi migliori all’interno dell’azienda.

Siamo giunti alla fine, un caloroso saluto a tutti i lettori!

Roberto Maimone 4BEN

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*