Il fascicolo del fabbricato? Si fa al Majorana!

L’Istituto Tecnico Tecnologico “Ettore Majorana” di Milazzo si rende nuovamente protagonista di un progetto ambizioso, il Digital Building File, ovvero il fascicolo del fabbricato in formato digitale.

L’iniziativa, sviluppata con la partecipazione del Dipartimento di Ingegneria di Messina e con il patrocinio del Comune di Milazzo, prevede la partecipazione di un gruppo di studenti, coordinati dai Proff. Chillemi e Sorrenti, scelti tra i più meritevoli delle terze e quarte classi delle singole specializzazioni dell’istituto, che collaborano attivamente allo sviluppo del modello.

Il progetto consiste nel creare una sorta di “carta di identità” digitale in cui  raccogliere tutti i dati necessari per la gestione di un fabbricato: informazioni relative all’impianto architettonico e strutturale, alle caratteristiche termo-igrometriche ed impiantistiche.

Martedì 11 ottobre, dopo una serie di lezioni teoriche tenute nella parte finale dello scorso anno scolastico, è finalmente iniziata la fase operativa con il rilevamento mediante laser scanner 3D dell’edificio scelto come oggetto della sperimentazione: l’ex Monastero delle Monache Benedettine, all’interno del complesso monumentale del Castello di Milazzo.

L’attività, coordinata dall’ing. Alessio Altadonna del Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Messina, ha coinvolto il gruppo di lavoro DBF delle specializzazioni Meccanica, Meccatronica ed Energia e Logistica e Trasporti.

Il laser scanner 3D è uno strumento il cui funzionamento è basato sull’emissione di un segnale luminoso (laser) da parte di un emettitore e la ricezione del segnale di ritorno da parte di un ricevitore. L’emettitore è montato su un corpo che ruota intorno ad un asse verticale che contiene uno specchio, a sua volta rotante sul suo asse orizzontale, che ha la funzione di riflettere il laser ed indirizzarlo verso il punto rilevato. Il risultato ottenuto è stato una nuvola di punti 3D a colori, rappresentante lo spazio tridimensionale intorno al punto di scansione, che ha creato una rappresentazione dettagliata del fabbricato posto in esame.

Il rilevamento non è che il primo passo della modellazione. Occorrerà un complesso lavoro di post-elaborazione per passare dalla nuvola di punti al modello digitale vero e proprio, su cui riferire tutte le informazioni che nel frattempo i gruppi di lavoro delle varie specializzazioni raccoglieranno.

Vi terremo aggiornati!

Giuseppe Messina IV BMM

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.